ULTIM'ORA

Conte faccia a faccia con Di Martino: rischia processo e panchina!

CALCIOSCOMMESSE: INDAGATO CONTE, PERQUISIZIONI PS

di Nina Madonna – La tesi difensiva è già scritta: la ‘colpa’ di Conte non sarebbe reato penale, ma omessa denuncia già scontata in sede iva con la squalica di 4 mesi quando era allenatore della .
La pma partita decisiva il Cittì la giocherà prima di -Croazia, nella Procura di Cremona con Roberto Di Martino che lo ascolterà entro Aprile. Conte vuole parlare per evie il Calcioscommesse. La gc spinge per proteggere il Cittì: andare a giudizio sarebbe insopportabile e incompatibile con la panchina della Nazionale, la squadra di tutti gli ni gestita da un Ente nanziato con soldi degli ni!
Come potrebbe Conte continuare a fare il Commissario Tecnico dovendo rispondere di frode iva indagato per Novara-Siena 2-2 e AlbinoLeffe-Siena 1-0 del 2011?
Nei giorni scorsi Arata e Galavotti, suoi avvocati, hanno depositato una memoria per contese le accuse del Pm nell’inchiesta che coinvolge più di 60 accusati tra giocatori, , atleti.

Le accuse del pm si basano sulle dichiarazioni del pentito Carobbio (“il mister ci disse nella riunione tecnica prima di Novara-Siena che c’era un accordo per il pari”) e su quelle del portiere Coppola per AlbinoLeffe-Siena (“Conte, preso atto dell’accordo con gli avversari, lasciò a noi la decisione”).

I li gc, punteranno sul fatto che Conte non avrebbe preso parte alla combine, ma l’avrebbe subita. Con la colpa di non aver denunciato i fatti. Condanna già scontata con la squalica del 2012.

Conte affronterà il ‘faccia a faccia’ con di Martino spiegando perché si ritiene estraneo alla combine.
Il pmo rogatorio scoprirà le carte: il rinvio a giudizio resta probabile, ma è una partita ancora aperta.
Come potrebbe Conte, guidare la nazionale in Croazia da accusato in un per combine?