ULTIM'ORA

Conte faccia a faccia con Di Martino: rischia processo e panchina!

CALCIOSCOMMESSE: INDAGATO CONTE, PERQUISIZIONI PS

di Nina Madonna – La tesi difensiva è già scritta: la ‘colpa’ di non sarebbe reato penale, ma omessa denuncia già scontata in sede iva con la squalifica di 4 mesi quando era allenatore della .
La pma partita decisiva il Cittì la giocherà prima di Italia-Croazia, nella Procura di Cremona con Roberto Di Martino che lo ascolterà entro Aprile. vuole parlare per evie il scommesse. La Figc spinge per proteggere il Cittì: andare a giudizio sarebbe insopportabile e incompatibile con la panchina della , la squadra di tutti gli italiani gestita da un Ente finanziato con degli italiani!
Come potrebbe continuare a fare il Commissario Tecnico dovendo rispondere di frode iva indagato per Novara-Siena 2-2 e AlbinoLeffe-Siena 1-0 del 2011?
Nei giorni scorsi Arata e Galavotti, suoi avvocati, hanno depositato una memoria per se le accuse del Pm nell’inchiesta che coinvolge più di 60 accusati tra giocatori, dirigenti, atleti.

Le accuse del pm si basano sulle dichiarazioni del pentito Carobbio (“il mister ci disse nella riunione tecnica prima di Novara-Siena che c’era un accordo per il pari”) e su quelle del portiere Coppola per AlbinoLeffe-Siena (“, preso atto dell’accordo con gli avversari, lasciò a noi la decisione”).

I legali Figc, punteranno sul fatto che non avrebbe preso parte alla combine, ma l’avrebbe subita. Con la colpa di non aver denunciato i fatti. Condanna già scontata con la squalifica del 2012.

affronterà il ‘faccia a faccia’ con di Martino spiegando perché si ritiene estraneo alla combine.
Il pmo rogatorio scoprirà le carte: il rinvio a giudizio resta probabile, ma è una partita ancora aperta.
Come potrebbe , guidare la in Croazia da accusato in un per combine?