ULTIM'ORA

Conferma Shanghai, Vettel ci sta!

conf_f1.1

Partito ufficialmente il weekend di Shanghai. Protagonisti in conferenza stampa il tedesco della Rossa e Antonio Giovinazzi. Seb: “Abbiamo solo vinto una gara, ma è stato bello regalare questa gioia a tanta gente. La è ancora favorita. Noi però vogliamo continuare così”. L’no della Sauber: “Fare un punto cambierebbe la mia carriera”

Cominciare la stagione con la alla prima gara del Mondiale in Australia è stato fantastico, la Ferrari non vuole però fermarsi qui. Sebastian Vettel è stato l’assoluto protagonista della conferenza stampa alla vigilia del Gran Premio della , secondo appuntamento stagionale. “La ha significato molto per il team. E’ stata una giornata molto speciale, i tifosi a Melbourne ci hanno regalato una giornata incredibile. Anche per chi è rimasto in è stato grandioso avere una piccola ricompensa per il tantissimo lavoro in . E’ solo la prima gara ma è il miglior modo per cominciare”.

PIOGGIA. A Shanghai piove intensamente, e le previsioni del weekend non sono buone. Vettel promette tutto il suo impegno: “La è una pista diversa da Melbourne, molto esigente per le gomme, è difficile fare previsioni. E poi come vedete anche il meteo è molto incerto. Noi faremo del nostro meglio”. Il Gran Premio di è stato sempre pieno di sorprese. Soprattutto per lui: “Ricordo il Gp del 2007 con la Toro Rosso: partii 18° e arrivai 4°. E’ una pista con condizioni davvero imprevedibili. Impossibile fare previsioni”.

FAVORITA. La pressione è ancora sugli avversari Hamilton e Bottas: “Credo che la debba ancora essere considerata favorita. Noi prendiamo una gara per volta. Sappiamo di avere un bel pacchetto che ci mette in una buona posizione” . Il tedesco ha poi parlato delle nuove auto: “Sono molto più veloci. Non dobbiamo dimenticare che abbiamo molto più carburante in serbatoio. Le gomme durano più a lungo e le macchine sono più pesanti. Se guardiamo la velocità sono le vetture molto più veloci che abbiamo mai avuto”.

GIOVINAZZI CINESE. Il terzo pilota Ferrari, che correrà con la Sauber anche in , ha ricevuto un grandissimo numero di domande da parte dei giornalisti del Circus. Un fatto importante, che conferma quanto incuriosisca davvero tutti. “Fare un punto nel GP di cambierebbe la mia carriera? Penso proprio di sì. Guidare in è stato un sogno che avevo fin da ragazzo. Mi hanno chiamato di, ma mi sono goduto ogni sessione. Non dimenticherò mai questa esperienza”. Rispetto a Melbourne, quando è stato allertato solo al sabato, in avrà già una gara alle spalle. “Sarà un weekend totalmente diverso. Potrebbe esserci del bagnato. Fare un’esperienza sulla pista bagnata sarà difficile, ma farò del mio meglio”. Quanto al suo , il 23enne pilota pugliese resta con i piedi per terra: “Sono il terzo pilota della Ferrari. In potrò guidare nuovamente, e avrò più tempo per prepararmi alla gara. Devo fare molta esperienza, ma quest’anno è molto presto per pensare alla pma stagione”.

GAP AMPIO. Realista il pilota della Max Versappen: “Dobbiamo migliorare. Stiamo lavorando sodo per pore aggiornamenti già in questo weekend, che ci possano permettere di colmare il grande divario con gli altri due team. Vediamo qui su un circuito normale a Shanghai”. Il giovane Max non sa quanto tempo ci vorrà per avvire e Ferrari”E’ piuttosto difficile dirlo, ma sono fiducioso di poterlo fare nelle pme gare. Poi vedremo con l’aggiornamento del motore“, ha aggiunto. A domanda precisa, l’olandese ha poi spiegato al momento cosa manca alla sua auto: “Il amento, nelle qualifiche è andata bene, ma c’è bisogno di più potenza, dobbiamo mettere la macchina nella giusta finestra per poi avere gli aggiornamenti desiderati dal punto di vista del motore”. Correre sul bagnato non lo spaventa: “L’anno scorso il nostro pacchetto anche sull’asciutto era un po’ migliore e competitivo, vedremo, lo scopriremo, è sempre bello guidare sul bagnato”.