ULTIM'ORA

Giornata particolare: Carlo non molla, l’Atletì nicchia!

1432499204_extras_noticia_foton_7_0

di Carmen Castiglia - Intercettato da AS, l’amministratore delegato del Milan Adriano , aggiorna la missione per Mandzukic e Mario Suarez: “Non commento i giocatori delle altre squadre e finché diventano del Milan non commento. Mandzukic non credo arriverà. Mario Suarez? Vedremo, ma non si sa. Ancelotti? Ci stiamo provando ma non è ancora sicuro”.

Ore 19.30, SU DOMANI. Incontro breve, oggi pomeriggio tra Ancelotti e : Milanews racconta che l’ex tecnico del Madrid ha lasciato l’hotel Wellington, dopo circa un’ora. Secondo Sky, è previsto un altro incontro, il quinto in quattro giorni, domani a mezzogiorno. Anche il canale tematico rossonero, Milan Channel, conferma: nessuna novità su Ancelotti.

Ore 18.30, QUARTO SUMMIT. Secondo quanto riporta MilanNews.it è iniziato da poco all’hotel Wellington di Madrid l’incontro tra Adriano e l’ex mister del Madrid Carlo Ancelotti. Si tratta del terzo summit in tre giorni: potrebbe tratsi del faccia a faccia decisivo, nel quale l’ad dei rossoneri giocherà le sue carte decisive per tene di convincere il tecnico di Reggiolo. Difficile, ma non impossibile. Intanto Ancelotti ha salutato gli ex del con un “Hala Madrid!”

Ore 18.15, ECCO GIL. Si è concluso l’ennesimo incontro fra Adriano e la dirigenza dell’. Secondo quanto raccolto dal quotidiano spagnolo AS, nell’incontro con il presidente dell’, Gil, e con il ds Berta si è parlato principalmente di Mario Suarez, il cui agente Manuel Garcia Quillon è stato oggi al Vicente Calderon per parlare con l’Atletico del del giocatore. Ora l’ad Adriano , si recherà nuovamente da Carlo Ancelotti per provare a convincerlo a tornare al Milan. Se l’incontro non dovesse andare a buon fine l’ad rossonero ci riproverà anche nella mattinata di domani.

Ore 16.30 SUAREZ POSSIBILE. Secondo quanto riportato da Fichajes.net, l’ avrebbe definitivamente scaricato Mario Suárez, 28enne centrocampista spagnolo nel mirino del Milan. I rossoneri sono in pole position per l’acquisto del giocatore: è infatti tornato all’Hotel Wellington dove a breve incontrera Gil e Berta dell’.

Ore 15.38 CARLO A PRANZO. Carlo Ancelotti e Adriano sono al momento a pranzo assieme nella capitale spagnola. Secondo Milan Channel inoltre domani sera alle 19.30 Adriano ripartirà da Madrid per tornare a Milano. Molto probabile dunque che stasera ci sia la risposta definitiva da parte del tecnico di Reggiolo per un eventuale ritorno in rossonero.

Ore 14.02, BERLUS SPERA. Il presidente del Milan, Berlus ha dichiarato da Padova: “Ancelotti accetta di tornare? Speriamo, ma per ora non ci sono novità”.

Ore 13.45, CHI DECIDE? Dopo la cena di ieri sera, oggi è andato a Valdedebas (la ciudad deportiva del Madrid) con Ancelotti, Bronzetti e De Vecchi con il permesso del presidente Florentino Perez. Verso le ore 18 è previsto un altro incontro, forse decisivo, tra e Ancelotti.

Ore 13.15, E’ NERA. Con il passare delle ore si è passati dall’ottimismo al pessimismo: Carlo Ancelotti sembra intenzionato a dire no alla proposta del Milan per fermarsi un anno. Intanto, come riporta Sky Sport, , insieme ad Ancelotti, Bronzetti e Vecchi, si sono diretti verso Valdebebas nelle strutture del Madrid..

Ore 11.45, MERCATO CON L’ATLETICO. E’ previsto un nuovo incontro tra Adriano e Miguel Angel Gil, dirigente dell’. Secondo quanto riporta SkySport, le due società si sono date appuntamento per le 18. Più di, invece, l’ad rossonero cenerà con Carlo Ancelotti, e cercherà nuovamente di convincere l’ex allenatore del Madrid ad accete la proposta di tornare a sedersi sulla panchina del Milan.

Ore 11.00, MILAN? NO PREMIER… Secondo le notizie che arrivano dalla Spagna, in particolare da Marca, quotidiano molto vicino alle vicende del Madrid, il Milan non è l’unica società che ha contattato Ancelotti. West Ham e, soprat, , vogliono affidare al tecnico di Reggiolo la loro panchina per la prossima stagione I Reds stanno valutando l’ipotesi di esonerare Brendan Rodgers, che non è riuscito a pore il club di Anfiled in e ha fallito l’accesso alla finale di FA Cup.