ULTIM'ORA

Pantalone con chi sta: ordine pubblico o DeLa?

pantaloneprefetto

di Paolo Paoletti – La Prefetta Maria Gerarda Pantalone, prima donna alla guida delle Prefettura a , si scusi e spieghi perchè ha preferito l’incasso di De Laurentis alle ferite del tifoso russo ricoverato in ospedale! La colpa è sua, incredibile e dolosa.
Adesso la Prefetta ha disposto che per - del prossimo 22 marzo, la A sarà aperta mente agli abbonati…
Doveva farlo prima! Il segnale nella partita con l’ sarebbe stato il più forte deterrente!!!

Il Casm aveva ‘suggerito’ lo stesos provvedimento anche prima dell’, ma la Pantaleone si bevve le lamentele di De Laurentis che accuso di ignominia verso i napoletani.
L’ignominia erano i 17.000 biglietti già venduti che andavano restituiti: giammai…
La nuova ondata di violenza che ha inondato l’esterno del “” dopo la Dinamo Mosca è l’ultima firmata dalla Pantaleone…
“È stato arrestato in differita, il 32enne tifoso del Carlo Misuraca, per violenza a blico ufficiale, possesso di oggetti atti ad offendere e danneggiamento. È stato riconosciuto attraverso le telecamere di sorveglianza del . Ci sono state anche tre denunce per gli che si sono verificati prima della sfida con la Dinamo.
Alcuni tifosi prima della gara di Europa League, infatti, hanno provato ad entrare in contatto con i supporter russi, assalendo i poliziotti presenti: 3 arresti e nuovi disordini, reiterando una situazione ben nota e registrata anche contro il Trabzonspor.
Eccola l’ignominia contro i napoletani: non riuscire a debellare il da questi violenti che De Laurentis non si mette contro, mettendosi in tasca i l !

Il Viminale divulgò restrizioni per il match casalingo contro l’: A aperta solo agli abbonati e tagliandi dei restanti settori acquistabili solo con la tessera del tifoso.
L’allarme non fu ascoltato, anzi la Prefettura dispose il divieto di acquisto biglietti per i residenti in Lombardia.
Ma continuò la vendita libera, iniziata nei giorni precedenti…
L’ennesima vittoria di De Laureentis appoggiato dalla Prefetta Pantalone…chi paga?