ULTIM'ORA

Closing al 3.3.17: ma sono soldi puliti?

Berlusconi.Li.Milan.Twitter.750x450

di Paolo Paoletti - ninvest e Sino-Europe hanno raggiunto un accordo: altri 100 milioni e proroga al 3 marzo 2017 per la vendita del Milan. L’ufcialità in un congiunto dei due gruppi, in cui si rende anche noto che entro il 12 dicembre Sino-Europe accrediterà a ninvest un’ulteriore caparra di 100 milioni di euro dopo i 100 milioni già versati alla rma del contratto di compravendita.

. “ninvest e Sino-Europe s hanno raggiunto un accordo che proroga al 3 marzo 2017 il termine entro il quale izzare il closing relativo alla compravendita della partecipazione detenuta dalla stessa ninvest nell’AC Milan. L’accordo, approvato dal Consiglio di Amministrazione di ninvest riunitosi successivamente, prevede che entro il 12 dicembre Sino-Europe s accrediti a ninvest un’ulteriore caparra di 100 milioni di Euro, dopo i 100 milioni di Euro già versati alla rma del contratto di compravendita. L’intesa sulla proroga, che era stata richiesta da SES, ribadisce che le modalità di gestione delle attività dell’AC Milan no alla data del closing continueranno a basarsi sul principio di condivisione delle scelte”.

Lo slittamento è ufciale quanto sospetto: ma di chi sono tutti questi ?
Come è possibile che arrivi in Italia una massa così ingente di denaro senza che Procura, Banca d’Italia, enti di controllo intervengano?
E le direttive sul riciclaggio?

I sono scettici, i media stanno a guardare, intervenga la Procura della Repubblica per capire come è possibile che ignoti cinesi diano a Berlus 200 milioni per nulla!
E se fossero sporchi? Chi assicura da dove arrivano questi milioni? E se ci fosse dell’altro sotto la del Milan che potrebbe rivelarsi anche nta? Non è possibile che Silvo Berlus, peraltro un ex Presidente del Consiglio, incassi tanti danari con l’ipotesi di tenerseli quando in questa farsa c’è un asset importante come ninvest quotato in borsa e direttamente coinvolta nella vicenda!

Il mondo del calcio si preoccupa solo che con lo slittamento della il di gennaio lo debba fare l’attuale Ad Adriano Galliani, gestito in condivisione sia con ninvest che con Sino-Europe s.
Ma Sino Europe e ninvest hanno deciso di non garantire un budget aggiuntivo, quindi Galliani potrà gestire solo un a costo zero o, almeno, con un pareggio nale fra uscite ed entrate.
Sintesi: questi , veramente una montagna, sono solo nelle tasche di !