ULTIM'ORA

Clausola, Sarri si nega, ADL riprova a marzo dopo l’EL.

Sarri-DeLaurentiis-600x343

di Paolo Paoletti - Sarri brucia : “Niente appuntamento il 9 febbraio, prima della partita non se ne parla”.
incassa e porta a casa. Però ritenterà agli inizi di con una offerta importante: 4 milioni più bonus per 3 anni (costo di 24 milioni lordi).

C’è da aspettare gli ottavi di finale di : dove il sceglierà di lasciare spazio al Lipsia!
Se tre mesi fa sembrava diffi un , alla luce dei risultati la situazione oggi è diversa.

Un Sarri tranquillo e concentrato subito dopo la a Benevento, anche pacato e sollevato dal fatto che la caviglia di sta bene e con la ci sarà…

“Spareremo tutto ciò che abbiamo. Poi magari qualcuno se stanco riposerà il giovedi in ”.
Tutto chiaro: Sarri vuole aspettare la fine del campionato per decidere il suo futuro e ADL farà bene a rispettare questa volontà, per non creare alibi di nessun tipo, per recuperare suoi errori, ovvero la clausola da 8 milioni che libera il tecnico entro il 31 maggio.

“Io ho già un contratto e non sento il bisogno di discuterne un’altro. Ho altro per la testa e voglio pensare solo a questo”.

Chiarissimo, caro Aurelio ripassi… e se Abramoviuc sarà bravo a portarlo via sapremo di chi è la colpa.
Diversamente da altri post partita, Sarri è integro mentalmente ed emotivamente. La partita non lo ha preso più di tanto ma lancia lo stesso un segnale molto importante: “se riusciremo a azzerare ogni personalismo, riusciremo a dare il 100% del nostro potenziale. Poi vedremo se basterà”.
Lo non è mai citato e anche dal punto di vista dell’eventuale prolungamento contratto Sarri accetta il rischio: discuterlo da Campione d’Italia o da perdente dopo un campionato irripetibile.
Si irripetibile, perchè mai in Europa due squadre si erano sfidate alle media di 100 punti per il .
Solo una volta Barça e Real ci riuscirono nella Liga. Che significa?
Che Sarri ed il sono oltre ogni aspettativa, nella congiuntura di circostanze eccezionali. Insomma il treno che passa una volta nella vita.
non s’azzardi a creare turbative!
Poi andrò come andrà…