ULTIM'ORA

Ciro e Balo, all’estero una Nazionale più forte dell’Italia. Conte che fai?

Italy Training & Press Conference - 2014 FIFA World Cup Brazil

di Paolo Paoletti - Immobile e Balotelli, gli ultimi. Pellè, Borini, Donati i giovani da recuperare all’estero almeno per la Nazionale.

La serie A è un colabrodo: riparte senza il capocannoniere del torneo e il talento più chiacchierato. Entrambi Under. L’accusa è la solita: i giovani vanno all’estero per giocare, guadagnare, diventare campioni. Cosa impossibile in Italia, nel calcio dei presidenti ladroni e dei tecnici collusi.
fece andare via perfino Cavani, anche lui a Parigi da capocannoniere della A. Cimelio da museo per il Napoli, eppure…

Sirigu; Santon, Donati, Bocchetti, Criscito; Giaccherini, Verratti, Thiago Motta, Borini; Pellè, Immobile, Balotelli…
Conte dovrebbe vergognarsi. Anzi dovrebbe giocarci contro per dimostrare quanto i club italiani ci danneggiano, un cancro per la Nazionale!

“Ho chiesto ai giocatori di meritare la chiamata in Nazionale”. Lo ha detto Antonio Conte in visita ad Appiano gentile centro dell’. “Sono molto contento, c’è grande disponibilità da parte di allenatori e società. Abbiamo bisogno di questa sinergia tra noi e i club”.
Un ex ntino in casa , che effetto fa? “Non c’entra, cono il ct dell’Italia e allenatore di tutti”.

I tutti che restano…Bundesliga e Premier derubano a mani basse.
A Conte bisognerebbe chiedere perchè la fa crescere nelle giovanili Immobile per venderlo al Borussia Dortmund e comprare Morata?
Qualcuno ci spieghi, ma sopra risponda a: chi ha consentito certe scelte a Torino, come può opporsi a questo in Federcalcio?
Quest’è!

Lasciano Kakaà, Zanetti, Milito, Cambiasso con destinazioni varie. Alberto Gilardino ha raggiunto Lippi e Diamanti in Cina al Guangzhou. Per l’età di questi veterani, passi.

E’ Ciro Immobile sostituto di Lewandowski al Borussia Dortmund che impressiona. Un delitto.
Il campionato 2014-2015 s’impoverisce ancora: Pallone d’ 2007, chiude male la seconda fase rossonera: 30 partite e 7 gol. Aveva fatto incassare 65 mln al Milan andando al Real. Ora e c’è l’Orlando City dopo 6 mesi al San Paolo.

Cancellati anche i superstiti del storico dell’ di Mourinho.
Capitan Zanetti lascia a 41 anni: 19 stagioni, record e 16 ‘tituli’, uno in più di Esteban Cambiasso, cardine nerazzurro per dieci anni.
Cinque stagioni anche per Diego Milito, superbo nella doppietta a Madrid nella finale Champions col Bayern. E’ tornato al Racing dove cominciò.

Robinho se ne tornato in . Real, City, al Milan non ha mai brillato. Il prestito al Santos, neanche 1 euro incassato.

Tosti i 14 anni di di Mirko Vucinic: 101 gol, 333 partite, Lecce, e : guadagnerà petrodollari con Al Jazira.
Lascia a 38 anni, Mario Yepes, dopo un super mondiale. Chiuderà all’Independiente.

Amburgo per lo svizzero Behrami. Reina è finito al Bayern Manaco, via Liverpool. Entrambia in fuga dal Napoli, terz forza di una mediocre serie A.
Arabi anche per il brasiliano Marquinho che la ha prestato al Al HIttih.

Via anche il difensore Mustafi, campione del mondo con la Germania. La Samp lo ha ceduto al Valencia. Il Trabzonspor ha preso Constant.
Senza rimpianti Livaja al Rubin Kazan e Maicosuel all’Atletico Mineiro. Il nigeriano Obinna torna al Lok Mosca, il senegalese Konate al Krasnodar in Russia.

, Fiorentina e infine sperano in Taider, Matos e Isla. Tutti prestiti.

Numerosi gli italiani all’estero:
Mario Balotelli al Liverpool dopo due delusioni con e Milan.
Ciro Immobile col Borussia Dortmund punta a Bundesliga e Champions. Ed ha già vinto la battendo il Bayern di Guardiola.
Alberto Gilardino dopo aver segnato 174 gol in serie A diventa cinese tra Lippi e Diamanti al Guangzhou.

Gli emigrati italiano fanno una bella squadra: Sirigu, da 4 anni al Psg; Bocchetti (Spartak Mosca) e Donati (Leverkusen) centrali.
Esterni bassi con Santon del Newcastle e Criscito, da quattro anni allo Zenit.
Solido centrocampo: Verratti e Thiago Motta del Psg registi; esterni alti Giaccherini del Sunderland e Borini tornato al Liverpool.
Tris d’attacco: Pellè, dopo 50 gol in 57 partite col Feyenoord è passato al Southampton, Balotelli e Immobile.

All’ estero anche i portieri del Sunderland Mannone e del Leeds Silvestri, Caldirola (Brema), Piccolo (Cluj), Prestia (Otatul Galati), Raggi (Monaco);
i centrocampisti (Cordoba), Munari (Watford) e Pisanu (Sliema Wanderers, Malta). Piovaccari con la squadra basca dell’Eibar.
Ferrari a 36 anni si difende al Montreal Impact e a 38, ancora una stagione con gli stessi canadesi per Di Vaio.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply