ULTIM'ORA

“Cipollini mi puntò la pistola alla tempia”: verità choc della Landucci!

getimage

di Serena Paoletti - Cipollini è a per stalking e lusioni. Sabrina Landucci racconta il suo accanto al campione di ciclismo, che avree continuato a perseguila anche dopo la separazione.

“Mi puntò la alla tempia, mi seguiva in auto, mi picchiava, mi insultava”. Un vero la vita di Sabrina Lancucci, moglie del campione di ciclismo Mario Cipollini, secondo quanto emerge dalla testimonianza di lei davanti ai giudici.
La signora Landucci ha ricostruito gli quattro anni di convivenza nella seconda udienza del a Lucca, in cui il marito è imputato per stalking, lesioni e maltrattamenti.

. L’episodio più sconcertante, rivela il ‘’, avvenne poco prima della separazione. “Eravamo nella nostra casa di Monte San Quirico (Lucca) e aiamo litigato per l’ennesima volta. Lui era rientrato all’alba e io ho pensato a un . Gliel’ho detto, lui mi ha picchiato e trasto in camera. Poi mi ha puntato la carica alla tempia”.

. “Non era neanche la prima volta – spiega la Landucci – Già altre volte mi aveva rincorso con la ”. Dopo le aggressioni, ha aggiunto la donna, Cipollini si pentiva, piangeva e chiedeva perdono, tanto che lei a lungo non volle denunciarlo, ha spiegato, per non rovinargli la carriera. Ma poi le violenze riprendevano. Secondo la donna, gli atti persecutori sareero continuati anche dopo la separazione. E una volta ci fu anche un inseguimento. “Ero in auto con un’amica – ha detto la Landucci -. Lui ci ha inseguito e a un certo punto ci ha tagliato la strada. E’ uyscito dall’auto e ha preso a calci la nostra”.

Sabrina Landucci e Mario Cipollini si sposarono nel 1993 e la crisi arrivò nel 2005 con il flirt tra il ciclista e la modella Magda Gomes. Successivamente i due tenono di riconciliarsi, ma senza successo e annunciarono la separazione. Cipollini e la Landucci hanno due glie, Lucrezia e Rachele.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply