ULTIM'ORA

Ciao Srnicek: a 44 anni, il suo cuore non batteva più!

C_29_articolo_1085199_upiImgPrincipaleOriz

di Paolo Jr Paoletti - Peccato Pavel, non ce l’hai fatta! Non ce l’ha fatta Pavel Srnicek, portiere del Brescia, morto a 47 anni dopo che lo scorso 20 dicembre, mentre faceva jogging, era stramazzato a terra: il suo cuore aveva smesso di battere per 20 minuti.

Nato ad Ostrava il 10 marzo ’68, difese per 49 volte la porta della nazionale ceca. Giocò in dal 2000 al 2003 con il Brescia, poi 9 presenze nel Cosenza. L’avventura più importante a Newcastle, titolare dal 1991 al 1998.

Se n’è andato nella sua città Natale, Ostrava. Pavel Srnicek lo scorso 20 dicembre stava correndo per la città della Reblica Ceca quando un di cuore lo ha colpito. Rianimato dopo 20 minuti, non ha mai ripreso conoscenza. È stato mantenuto in indotto per 9 giorni. Le condizioni, però, erano disperate.

Srnicek negli anni ’90 è stato un vero e proprio idolo dei si del Newcastle: tra il 1991 e il 1997 ha difeso la porta dei Maies. Uno dei primi a salulo su Twitter è stato proprio Alan Shearer: “Sono triste, tristissimo per aver perso il mio amico e vecchio compagno Pavel. I miei pensieri sono con la sua famiglia in questo momento terribile”.

Srnicek era transitato in all’inizio degli anni Zero, difendendo i pali del Brescia dal 2000 al 2003. Nella prima stagione era il titolare della squadra trasta da Hubner e Roberto Baggio e nella quale giocava anche Andrea Pirlo. Riserva di Castellazzi nelle stagioni successive, giocò 9 partite col Cosenza prima di tornare in Inghilterra, dove chiuse nel 2007 sempre nel Newcastle. 49 le presenze con la maglia della Reblica Ceca, con la quale conquistò il secondo posto agli Europei del ’96. Nella nale persa con la , però, era in panchina.