ULTIM'ORA

Ciao San Siro: anelli o cattedrale?

'SAN SIRO NON VA PIÙ BENE', ECCO LO STADIO-SVOLTA PER MILANO

ANSA - Meazza addio, e Milan insistono con forza per un nuovo impianto.

La presentazione dei due progetti rimasti in corsa, ‘Populous’ e ‘Manica Sportium’, è la conferma del dei due di Milano.
E l’addio a non è mai stata così chiaro “Non va più bene, ha fatto il suo tempo”, dice il presidente rossonero, Paolo Scaroni. “La ristrutturazione cambieree l’identità dell’attuale ”, spiega l’ad dell’, Alessandro Antonello.

Il nuovo inizia a prendere forma, con una decisione sui progetti che sarà presa nelle pme settimane. “Doiamo avere un progetto immerso nella realtà dei milanesi, un progetto per Milano e i cittadini, non solo per i tifosi e chi va allo ”, insiste il dirigente nerazzurro.

Due anelli che si secano, “che rappresentano e Milan, rivali ma unite nel progetto”.
L’architetto staunitense David Manica ha presentato il progetto di Manica+Sportium per il nuovo , durante l’evento di presentazione. Un concetto semplice ma potente, due anelli che si secano, in equio ma anche in contrapposizione”, ha proseguito. Un impianto ovale in stile classico, su cui dominano appunto i due anelli, con la possibilità di “personalizzare” lo con pannelli e luce: rosso quando giocherà il Milan, blu per l’. “Uno per i tifosi, che non sia una cattedrale”, ha aggiunto Manica, che ha sottolineato come il progetto presenti più posti a sedere nelle curve, oltre ad una collocazione dei seggiolini più vicini al campo. Le facciate saranno composte da pannelli con 16mila volti dei tifosi, “che rappresentarnno il passato, il presente e il ”. La particolarità è anche all’esterno, dove sopra la zona commerciale, Manica+Sportium ha scelto di mantenere lo storico terreno di gioco di , che diventerà un prato dove chiunque potrà giocare. Al centro del progetto anche ovviamente il nuovo distretto, con 10 ettari di giardini e un grande parco al centro.

Un omaggio al Duomo e alla Galleria Vittorio Emanuele. È questa l’idea al centro del progetto di Populous, presentato dallo studio di architetti statunitensi durante l’evento di presentazione. “Ci siamo ispirati al Duomo e alla Galleria. Il nuovo deve diventare un’icona come lo è adesso ”, ha detto Chriher Lee, managing director di Populous. Il progetto prevede quindi vetri e ‘guglie’ per ricordare il Duomo: un parallelepipedo coperto di vetro che, anche grazie ad un gioco di luci, ricorda la cattedrale meneghina, legando la storia di Milano al nuovo . “Qui la gente avrà la possibilità di passare tanto tempo insieme. Verrà creato un nuovo ere, ci sarà un grande parco, tutti potranno godere di queste strutture. E al posto dell’attuale nascerà un museo”. L’impianto si colorerà di rosso o di blu in base al fatto che giochino Milan o , con spalti avviti al campo. “All’no, l’impianto sarà come un catino, stiamo pensando ad uno di crica 65 mila posti. Sarà uno riconoscibile, sarà fatto per Milano, non si vedrà da nessun’altra parte. Chi lo vedrà, lo assocerà subito alla città di Milano”, ha concluso Lee.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply