ULTIM'ORA

Ciao Piero, ti scoprii leone di Cava mortiticare il Milan e San Siro!

news146040

di Paolo Paoletti - Ho scoperto Piero Santin a Cava dei Tirreni, da bordo campo, dove mi era possibile lavorare stabilmente inviato di Notte, primo telequotidiano ivo edito in , in una serie B nobilitata dal !

Proprio l’arrivo dei rossoneri fu per Cava un grande evento, ‘pisciaturo’ d’, anche quel giorno sotto la pioggia…

Piero guidò la Cavese al 2-2, dopo il trionfo 1-2 di !
Domenica 7 novembre 1982, il era capolista della B e la Cavese stazionava in alta classica, al quarto posto. I rossoneri erano ancora imbattuti in , una sola la scontta dei campani.
Partita combattuta, ribaltata dagli ospiti dopo il gol iniziale di Jordan, con Di Michele e il portiere Paleari che disse no almeno 4 volte agli attaccanti isti.

Con lo storico successo di , la Cavese si portò al a un solo punto dallo stesso e dalla Lazio. E al , a Cava dei Tirreni, il già in fuga fu fermato sul 2-2. Che soddisfazione!

A ne stagione Pietro Santin chiuderà al 6° posto, a soli 3 punti dal Catania promosso in dopo gli spareggi con Como e Cremonese.

È morto a 84 anni Pietro Santin, che da Cava arrivò sulla panchina del Napoli, scelto da Antonio Juliano.

Il Napoli di oggi s’è sprecata con un tweet: “Scossi per la di Mister Pietro Santin: lo ricordiamo con profondo e sincero affetto”.

Santin aveva giocato dal ’52 al ’70 per poi intraprendere la carriera di allenatore.
Ha sognato l’impresa storica con la Cavese.
Nell’83-’84 la A l’ottenne allenando il Napoli, per pochi mesi, sostituito da Rino Marchesi.

Allenò anche Bologna, Lecce e Benevento.
L’ultima panchina a nel 2006.