ULTIM'ORA

Chiesa incontra il PSG: De Laurentis e Suning fregati?

588000825a3095cf5f000001

di Viola Giglio - Francia, Italia, nel suo
Federico Chiesa è il simbolo di una nuova senza giocatori di qualità.
Ma c’è lui, figlio d’arte.

Proprio papà, Enrico, ieri ha incontrato a Firenze emissari di un inter, come racconta FirenzeViola.it. Il è il Paris Saint-Germain.

IL . L’incontro avvenuto ieri tra Enrico Chiesa – padre, nonché agente, di Federico – e i francesi aumenta l’interesse intorno alla questione. Perché altre squadre sanno sicuramente osservando, pronte a capire quando e come inserirsi. La non vuol privarsene: il primo punto sarà, come detto, il . Ma i margini futuri saranno difficili da stabilire. Il giocatore ha sempre ribadito l’amore per la città che lo ha cresciuto, per la squadra per cui gioca. Di questi tempi muta. è imprevedibile. Come rispondere alla domanda: “Dove andrà Chiesa?”.

CONTRATTO. La vorree blindarlo. Il di contratto, con prolungamento di un anno dell’accordo (fino al 2022) e cospicuo adeguamento dell’ingaggio: guadagna 400mila euro, col potree triplicare. L’intesa saree stata trovata, si attende la firma. Il sembra però colorarsi poco di viola, viste le dinamiche del mercato e il valore del calciatore.

NAPOLI, TUTTI SUBITO. 35 milioni di euro per averlo a gennaio: questa l’idea del Napoli – come vi aiamo raccontato ieri – che però non si sposa con l’intenzioni della società gigliata che, dal canto suo, vorree trattenere Chiesa anche il prossimo anno. Agli Azzurri il classe ’97 piace, i partenopei non si sono mai nascosti, soprat il presidente Aurelio De Laurentiis, che anche un mese fa, proprio a Firenze, ribadì di aver chiesto a più riprese il giocatore ai .

L’INTER ALLA FINESTRA. Luciano Spalletti rimane a guardare il talento viola, asso della squadra delle sue terre. Lo ha incensato alcuni giorni fa, lo vorree nella sua Inter. I nerazzurri monitorano la situazione, ma ci sono anche loro. C’è ancora tempo, la situazione intorno a Chiesa non si sbloccherà a breve, almeno in uscita.

IL . L’incontro avvenuto ieri tra Enrico Chiesa – padre, nonché agente, di Federico – e i francesi aumenta l’interesse intorno alla questione. Perché altre squadre sanno sicuramente osservando, pronte a capire quando e come inserirsi. La non vuol privarsene: il primo punto sarà, come detto, il . Ma i margini futuri saranno difficili da stabilire. Il giocatore ha sempre ribadito l’amore per la città che lo ha cresciuto, per la squadra per cui gioca. Di questi tempi muta. è imprevedibile. Come rispondere alla domanda: “Dove andrà Chiesa?”.