ULTIM'ORA

Chiesa e Cesari ‘promuovono’ Rocchi: tranne…

Rocchi.espulsione.Meret.Napoli.Juve.2019.750x450

di Paolo Jr Paoletti – Massimo Chiesa, arbitro inter, da i agli dell’ultima giornata.
Spicca la promozione di Rocchi in Napoli-ntus: “Rocchi ha sfoderato una delle migliori prestazioni degli ultimi anni. Il rosso per Meret al 25’ è corretto: il portiere esce a valanga su lanciato a rete. L’arbitro non ha dubbi ed espelle il portiere del Napoli, il Var Irrati controlla e conferma. Il contatto in questo frangente non è necessario, l’intervento di Meret è per ostacolare Ronaldo, non per prendere la palla che è già sulla sinistra del ghese. Il piede di Meret è alto 30 cm da terra, intervento scomposto e pericoloso, cartellino rosso giustissimo.
Al 48’ della ripresa, Pjanic già ammonito intercetta volontariamente il pallone con la mano: ingenuo il bosniaco, il secondo giallo con conseguente espulsione è giusto. All’81’, Fabian Ruiz calcia e la palla nisce sul braccio di Al Sandro. Rocchi lascia proseguire, ma interviene il Var Irrati. Dopo la review, l’arbitro cambia la propria decisione: rigore per il Napoli perché il braccio di Al Sandro fa massa e ostacola un tiro che sarebbe passato. Decisione corretta e anche le nuove indicazioni dell’Ifab vanno in questa direzione.
Partita dal massimo coefciente di difcoltà gestita con grandissima personalità da Rocchi”.

Graziano Cesari a Tiki Taka spiega: “Meret non tocca mai la gamba destra di , potrebbe sorare il calzettone ma è un’ipotesi. Di sicuro non è simune, il ghese cade cercando di saltare il portiere. Dalle immagini non è chiaro che quello di Rocchi sia un errore evidente quindi ad Irrati non è rimasto che confermarne la decisione: una forzatura”.
Poi promuove Rocchi sull’espulsione di Pjanic… “Giusti i due gialli”; e sul rigore al Napoli: “Al Sandro da reamento è punibile, e poi l’azione è stata rivista al VAR”.
Invece da voto negativo per la mancata seconda ammonizione di Koulibaly Koulibaly: “Il fallo su Dybala meritava un altro cartellino”. Quindi espulsione!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply