ULTIM'ORA

Sarri basta dubbi, il Napoli deve solo vincere!

Soccer: Champions league Napoli - Dynamo Kiev

di Paolo Paoletti – “La partita contro la Dinamo non sarà facile perché è una squadra difficile da affrontare. Nel i non è stata molto fortunata, ma da luglio ad ora in trasferta ha perso una sola volta”.
Basta Sarri, la nenia non funziona più. Dopo aver visto la ntus battere a Siviglia la terza squadra spagnola giocando malissimo ma con grande coscienza e determinazione la messa in guardia del tecnico azzurro sembra ridicola.
Il Napoli non è la e con questo De Laurentis mai lo sarà, ma per giocare in serve consapevolezza, non dui!!!

Sarri chiede alla squadra grande impegno, perchè siamo in vacanza? “La gara è più difficile e delicata di quel che si può pensare analizzando la situazione del girone in maniera superficiale. Spero che squadra si concentri non sul risultato, perché si potree innervosire, ma sulla prestazione. Non penso che sapere in precedenza l’esito dell’altra partita del girone ci possa condizionare. Noi aiamo un obiettivo e non doiamo fare tanti calcoli. D’altro canto la partita decisiva con grande probabilità sarà la prossima. Domani doiamo solo cercare di fare risultato”.

E’ proprio qui che casca il ciuccio…da troppo tempo concentrandosi sul gioco, il Napoli fatica a fare risultato.
Il possesso palla diventa sterile senza e non riesce a proteggere la difesa che ne becca ad ogni partita…
Che gioco è mai questo, che gaa di risultato può dare questa mentalità?

E l’alibi di Milik, del cambio d’assetto, dell’assenza di che De Laurentis ha voluto vendere come farà con Koulibaly, non reggono più!!!

Gaiadini ha ricominciato soltanto ieri ad allenarsi con i compagni. Quindi devo analizzare gli due allenamenti, quello di oggi e la rifinitura di domani, per vedere in che condizioni si trova e se è in grado di giocare”… Sarri chiarisce solo per chi non lo conosce che Gaiadini non ci sarà neanche in contro la derelitta Dinamo , unico attaccante di ruolo.
“Manolo viene da quindici giorni di completa inattività. Vediamo come sta, anche se dal punto di vista dell’infortunio sembra che ne stia uscendo”.

Stesso duio per Albiol. “Da Udine alla Dinamo ci sono stati quattro allenamenti che in assoluto sono pochi; ma considerando che ne aveva fatti in precedenza solo altri cinque, è un passo avanti. Ieri ha lavorato in maniera brillante. Vediamo se potrà essere preso in considerazione”.

MERTENS. Più istico il belga: “Io voglio passare il turno, non importa se ci riusciamo da primi o da secondi del girone. Certo preferisco il primo posto, ma ciò che è importante è che se vinciamo domani sera potremmo già essere matematicamente qualificati. Perciò non conta dove e come lo facciamo, l’importante è passare il turno”.

Dries mostra idee chiare: “Aiamo vinto a ed ora tutti credono che vinciamo anche a Napoli. Ma non è una partita facile perché la Dinamo è una squadra che gioca bene fuori casa”.
Ovviamente ha Sarri di nco…