ULTIM'ORA

Assurdo, Bortuzzo non camminerà: vogliamo subito i colpevoli!

Ferito a Roma: spari da auto o scooter, poi la fuga

di na Collina - “C’è una lesione midollare completa. Questo purtroppo vuol dire che al momento consideriamo che non possa esserci una ripresa funzionale del movimento delle gambe”.

Il professore Alberto Delitala, direttore del Dipartimento di del San Camillo di , ha dato il tristissimo e atteso aggiornamento sulle condizioni del nuotatore Manuel Bortuzzo. “La possibilità di riacquisto del movimento delle gambe con le conoscenze mediche attuali non è possibile”…

Assurdo, inconcepibile, inaccettabile: vogliamo subito i colpevoli di questa alla vita, alla civiltà, ad una metropoli come !

Si stringe il cerchio?
Non basta, non può base. Gli inquirenti hanno in dovere di arrese i colpevoli.
Andando oltre i sospetti sui due uomini a bordo dello scooter da cui è partito il colpo di che ha ferito Manuel Bortuzzo, il nuotatore 20enne ferito da un colpo di all’Axa, nel quadrante sud di .

Gli investigatori in queste ore sono al lav per individuare i partecipanti alla rissa, avvenuta poco prima in un a pochi metri di distanza dal punto in cui è stato ferito l’atleta. Uno dei partecipanti è stato già identicato.

L’ipotesi al momento più accreditata rimane quella di uno scambio di persona. A premere il grilletto potree essere stato proprio qualcuno che ha precedentemente partecipato alla rissa e ha confuso il ragazzo per un altro.
Si indaga allo stesso tempo anche per escludere che dietro il ferimento possano esserci altri moventi. Al momento sembreree che il ragazzo recentemente non aia avuto discussioni o attriti.

Le condizioni di Manuel sono stabili. La prognosi rimane riservata. L’atleta è ricoverato all’ospedale San Camillo di dove è stato sottoposto a un doppio vento per bloccare l’emorragia toracica e per l’estrazione del proiettile che si è fermato su una vertebra.

Il giovane presenta “un buon stato di coscienza” ma al momento “non ci sono segni di ripresa agli arti inferiori – afferma Alberto Delitala, il direttore dipartimento – Verrà eseguita una risonanza magnetica e sono in corso i potenziali evocati, che ci daranno un’indicazione sulla possibilità del midollo spinale di condurre l’impulso nervoso”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply