ULTIM'ORA

Chi fa sesso, vince: Olanda caposcuola. Italia e Spagna no.

sesso

di Ipa del Mar - Prandelli è stato criticato per il ca vacanziero di bello Resort…qualcuno ha detto addirittura che i ritiri si fanno in convento e non in un centro turistico. Invece negare ai giocatori di fare sesso durante il ritiro non aiuta. Anzi.
L’analisi con responso è di Quartz, che ha classicato ogni secondo le regole sessuali imposte dai Cittì.
Quasi tutte le ‘bacchettone’ sono state einate nella fase a giorni, mentre le più ‘aperte’ sono andate avanti.
Ad eccezione dell’.
Ciò conferma che non sono le regole a fare la differenza ma le persone.

GLI AZZURRI. Per la sfortunata spedizione brasiliana, ha optato per un ritiro aperto a mogli e danzate nel resort extralusso di Mangaratiba. L’idea era un ambiente rilassato per i giocatori: i risultati sono deludenti. Il sesso non ha aiutato l’ e non ha accompagnato neanche Spagna, e Australia, tutte impostate a un ritiro ‘permissivo’ e tutte einate al primo turno.

ORANJE LIBERTINI. Fanno dagli anni Settanta: totale in tutti i sensi, anche la notte prima della partita. I risultati sono: 2 nali perse contro Ovest e Argentina nel 1974 e 1978, padroni di casa hanno sostenuto le ragioni di Cruijff e compagni. L’Olanda n Brasile è ancora in corsa insieme ad altre Nazionali aperte al sesso in ritiro, come la , che ha però imposto l’astensione prima della partita.

ACROBAZIE E LONG TIME. Neymar e compagni sono liberi di fare come vogliono con mogli e danzate. L’unica restrizione è no al sesso acrobatico contro gli infortuni. Policy simile a quella dei francesi, che possono a patto di non prolungare l’atto per tutta la notte.
Il ite imposto a Costa Rica, altra che ha fatto strada, è sul tempo: ok al sesso nella fase a gironi, astinenza dagli ottavi di nale.
Forse pensavano di uscire al primo turno.

CAPELLO NO. Sono 4 le nazionali in divieto, nessuna ha fatto strada, a cominciare dalla . Fuori al primo turno anche la Bosnia di Pjanic e Dzeko, subito dopo co e Cile.

Se la nale dovesse essere Brasile-Olanda, sarà il trionfo dei ritiri soft.
Vero Caressa?