ULTIM'ORA

Checchinato ai quarti, impresa dell’italiano al Roland Garros!

cecchinato_ok_getty

di Cocò Parisienne – Continua il sogno di Marco Cecchinato al Roland Garros. L’azzurro ha battuto in quattro set il belga David Gofn, numero 9 della classica e ottavo favorito del seeding, in tre set (7-5, 4-6, 6-0, 6-3) e prosegue il suo cammino straordinario nel torneo. Ai dovrà vedersela con Djokovic.

Marco Cecchinato è nella . Prima di Parigi non aveva mai vinto un match in uno Slam.
Sderà il serbo Novak Djokovic, numero 22 della classica e 20esimo favorito del seeding, vincitore qui nel 2016 e nalista nel 2015, 2014 e 2012: non ci sono precedenti tra i due. Prosegue dunque al Bois du Boulogne il momento magico dell’azzurro, che dopo il primo Atp conquistato a Budapest a ne aprile, ha centrato per la prima voltai di uno Slam, sulla terra rossa di Parigi, dove un no mancava da sette anni (nel 2011 l’impresa era riuscita a Fabio Fognini). Il 25enne di Palermo, numero 72 del ranking (ma entrerà nei primi 50 dalla pma settimana), alla seconda presenza nel tabellone principale di Parigi (quinta complessiva nei Major), diventa il nono no dell’era Open a centrare i di uno Slam. Primo successo per l’azzurro contro Gofn, che aveva raggiunto per la terza volta negli ottavi a Parigi (in precedenza ci era riuscito nel 2012, e nel 2016, quando poi raggiunse i ) e aveva vinto entrambe le sde precedenti con il siciliano, disputate sempre sul rosso: al terzo turno delle qualicazioni di Casablanca nel 2014 e un paio di settimane fa al secondo turno degli nazionali d’ a Roma.

Cecchinato: “Per me è un sogno”
E’ ancora sotto choc Marco Cecchinato subito dopo il punto che gli ha regalato i del Roland Garros: “Al primo turno ero sotto due set a zero e adesso invece mi ritrovo nei , dopo aver einato due giocatori di alto livello come Carreno Busta e Gofn. Per me è come vivere un sogno – le prime parole, a caldo dell’azzurro, vistato sul campo da Fabrice Santoro – Affrone Djokovic una sda? Più che altro per me è un onore potermi misurare con un campione del genere…”.