ULTIM'ORA

Che noia, Roma e Inter pari. Thohir deluso.

inter-sampdoria-in-diretta-671597

di Nina Madonna – A Thohir leggendo Renzo Ulivieri sulla Gazzetta dello …prima di Inter-Samp saranno venuti tanti dubbi. Dopo l’1-1 avrà certezza che il presidemnte degli allenatori italiani di ne ha dette e tante…
“A Bologna: era bravissimo, coglieva l’essenza e sapeva scriverla. I giornalisti mi chiedevano che tipo di partita sarebbe stata e rispondevo…”chiedete a , decide lui come si gioca”. Più di una volta gli ho detto… Walter stai a tutti gli allenatori e più o meno a tutti gli : faI qualcosa. Sul lavoro è spontaneamente antipatico, è fatto così”.

La prima di Thoir a è stata anche la prima beffa: la Samp pareggi a 1′ dalla fine e certamente negherà le sue colpe.
In un campionato sempre più mediocre, quarto pari consecutivo per la Roma, che rischia grosso contro l’ pareggiando al 90′ con Strootman dopo la rete di Brivio, facilitato da una paperissima di De Sanctis.

L’Inter avanti con , si spegne col passare dei minuti raggiunta da Renan all’ultimo respiro.
Respira il Chievo con un 3-0 netto sul Livorno, unica vittoria del pomeriggio: Rigoni, Thereau, Paloschi.
Pari in rimonta anche del Cagliari: 2-2 col Sassuolo, che spreca una occasione storica.
Ieri altri due pareggi: Genoa-Torino, 1-1. Altrettando in Parma-Verona con il 100° in serie A di Fantantonio Cassano!
invece salva il Milan a Catania, 2-1 per i rossoneri.

Che noia, Roma e Inter sprecano ancora.
può aggrapparsi solo al ritorno di Totti, la Roma ha già dato tutto ciò che aveva.
Per discorso diverso: nonostante assenze, Zanetti titolare ancora a 40 anni, assenza dio un vero r…l’Inter non sa tenere il risultato. Solita lacuna delle squadre di Walter.
La Samp ha macinato minuto dopo minuto ed il pareggio era nell’aria: l’ottimo sinistro forte e preciso che ha battuo Handanovic non è un alibi. Il gioco di crea problemi a centrocampo, l’attacco soffre e la difesa ancor di più.
Meno male che il tecnico ricorda sempre che l’Inter ha segnato più di tutti e gioca un calcio spettacolare.
Thohir per capire cosa c’è di vero meglio fare bene a mettere in cornice le e di Ulivieri…

“All’inizio di carriera si mascherava un po’, ma lui è come lo si vede oggi. I giocatori li sa conquistare, perché ha il senso del rapporto individuale, oltre che di squadra. Ci sono ree di gruppo, ma poi i rapporti sono con gli individui ognuno diverso dagli altri. è un buon psicologo, anche perché lavora molto sul rapporto, ‘studia’ il confronto con i suoi giocatori, non è mai impreparato. Se più psicologo o più tattico, non ho dubbi: lui è un tattico esagerato…con un errore di fondo: è stato fatto passare per un maestro delle ripartenze, ora gli manca solo una cosa: prima della fine dei miei giorni, in un’intervista dopo una sconfitta, vorrei sentirgli dire ‘Abbiamo perso perché gli altri sono stati più bravi di noi’. Difendere la squadra è la sua ossessione: ma quel giorno, lo giuro, stappo una bottiglia di champagne”.

Dopo Inter-Samp, meglio che cominci Thohir!