ULTIM'ORA

Caos Celi: arbitri allo sbando, pubblico frodato!

c1afedffb18153409b4425f39cfcc324-38686-1460312524

di Paolo Paoletti - Pesce grande mangia pesce piccolo: solita storia, niente di nuovo sotto il cielo di Napoli-Verona.
Celì ha chiuso occhi e orecchi sulle di Albiol…perchè meravigliarsi?
Gli hanno perso il polso della situazione, sono scarsi, senza personalità, facilmente influenzabili.
I media la fanno da padrone: il casino sul caso ha messo al tappeto Celi, che si è girato dall’altra parte e ha fatto finta di niente anche alle pacche sulle spalle di Albiol.

In si va avanti di polemica in polemica, non solo quando gli errori favoriscono la .
Significativo il pomeriggio al San Paolo, al minuto 23: Raul Albiol protesta in maniera veemente con gli per una trattenuta in area che gli squarcia la maglia. Il difensore se la toglie proprio in segno di protesta, mostrandola a Celi, che non può non ammonirlo.
A quel punto, sapendo di godere dell’immunità-, Albiol irride l’arbitro con alcune pacche sulla spalla e un ironico applauso.
Come mostra Sport, sembra rivolgere all’arbitro un ripetuto “bravo”.
Meritava il secondo giallo, se non rosso diretto. Ma Celi non ha avuto il fegato di espellerlo…
Ricordiamo che si era sullo 0-0. E se c’era una squadra a dover andare in inferiorità numerica, era il Napoli non il Verona poi punito da rigore ed espulsione.

Del Neri e Riccardo Bigon, hanno enfatizzato il mancato ‘rosso’ per la veemente e plateale protesta di Raul Albiol, che ha inveito contro Mazzoleni prima e Celi dopo.

All’opposto Maurizio Pistocchi, autore a Mediaset di un siparietto che fa capire .
Prima dice: “Mazzoleni era lì a pochi metri e non può non aver visto una trattenuta del genere, che procura un buco enorme alla maglia di Albiol. Devo solo pensare che non fosse in buona fede…”.

Immediatamente richiamato dal conduttore, Massimo Calri, che lo invita a specificare se fosse solo una provocazione o uno scherzo… Mazzocchi, prontamente corregge: “Sto scherzando, ma non è possibile che accada questo sotto gli occhi di un arbitro di porta. Prima c’è un rigore evidente per la trattenuta su Albiol, poi con il pallone ancora in gioco si permette ad Albiol di restare senza maglia”.

Il è allo sbando, le televisioni hanno innescato una guerra di ascolti, diventata guerra che gli non sanno gestire. Se la compensazione che impera genera rivendicazioni tra i club, chi ci rimette veramente è il pubblico, frodato 3 volte: quando acquista un biglietto di una partita, quando scommette sui risultati, quando diventa abbonato della pay-! Bastaaaaaaa!!!!!