ULTIM'ORA

Castan ci crede: sono tornato al mio posto, scudetto.

1408474086153_14fe7498_74387_immagine_obig

di na Collina - Leandro Castan non vede l’ora di tornare in campo per dare una mano alla sua . Il difensore centrale brasiliano, reduce da un anno fermo per l’operazione alla testa per rimuovere un cavernoma, ha accorciato le ferie ed è già in ritiro con i compagni: “Mi manca il campo di gioco, se all’Opico a giocare a pallone. Il è stato lento, ho lasciato le vacanze per essere pronto. Oggi mi sento bene dopo aver fatto un allenamento duro”.
Il brasiliano aggiunge sulla : “Mi aspetto una squadra forte, che lotti insieme. Mi aspetto di dare una mano a tutti miei compagni, perché l’obiettivo unico è vincere trofei e dare a ai . Il mio rientro? Questo non lo so, sto lavorando il più possibile. Non posso dare date, in questo caso è più diffi. Spero di tornare il più velocemente possibile al mio livello. Voglio dare a ai miei ”.

Castan, che ha ricevuto un messaggio di bentornato anche da Al Del Piero, aggiunge sul ritorno in campo dopo tanto tempo fuori: “Nella mia vita non ho mai avuto di sbagliare. Ho fatto questo intervento per continuare a giocare a pallone. Non posso avere . Mi manca ancora un po’ di agilità, ma sto lavorando. Vediamo come va la preparazione. E’ un anno che non gioco e i muscoli si devono risvegliare con comodo”.

Sulla scorsa stagione, vista dall’esterno, ha detto: “La scorsa stagione non è stata così sa, è vero che volevamo vincere lo scudetto, ma forse è subentrata troppa pressione. Vedremo quest’anno cosa succederà”. La chiusura di Castan è per una battuta sulla squadra che il trio Pallotta-Sabatini-Garcia sta costruendo: “Stanno lavorando per fare una più forte. Vogliono essere al top, il presidente lo dice sempre. L’attaccante quando arriverà dovrà fare 20 con tutta la pressione che c’è ora. Mi fido dei giocatori che sono qui, ma accoglieremo a braccia aperte i ragazzi che arriveranno. Si vince con il gruppo”.