ULTIM'ORA

Carolina racconta a ‘Le Iene’ l’amore attenuante…

kostner

di Serena Paoletti - “Il mio danzato ha fatto uso di doping e apparentemente ci sono nita di mezzo”. Una vicenda “vissuta come un , sia personale e affettivo sia come atleta”. Carolina Kostner, vistata dal programma ‘Le iene show’ in onda domani sera su 1, torna sui fatti che le hanno causato la squalica di 16 mesi per complicità con Al Schwazer. Dal giorno in cui “eravamo io e Al a casa mia. Suona il campanello e Al mi dice: ‘Se è il controllo antidoping digli che io non ci sono perché ho dato la reperibilità a casa mia a Racines e, quindi, devono venire a cercarmi lì’ “. “Sì, ho detto una bugia – ammette la pattinatrice – In quel momento ho avuto pochi secondi per riflettere veramente. Ho reagito come la sua danzata”. E poi lo choc della confessione, quando, una volta ammessa la positività all’Epo, disse ‘lo avevo nel tuo frigo’. Lei aveva visto quella scatola e chiesto spiegazioni. La risposta era stata ‘è vitamina B12′, “avevo piena ducia nella persona che amavo e non mi sono posta la domanda”.

La Kostner nega che lei e Schawazer avessero lo stesso medico, il famoso professor : “questa è una cazzata… Adesso so chi è, però non è il mio medico”. Denisce la sua squalica “abbastanza ingiusta, credo che per quello che ho veramente fatto sia sproporzionata… non mi sento trattata col rispetto che credo di merie”. “Ho fatto un errore” riconosce ancora Carolina, ma “se mi ricapitasse domani nelle stesse condizioni penso che lo rifarei” aggiunge, perché “in tanti momenti” dei sei anni in cui è stata danzata con Schwazer “ho pensato veramente che fosse l’uomo della mia vita e che un giorno sarebbe stato il padre dei miei gli”. Il suo grande rammarico? “Non essere stata capace di fargli capire quanto dovrebbe essere orgoglioso di gareggiare pulito”.