ULTIM'ORA

Capitombolo Italia, resuscita da incubo!

Macedonia vs Italia - Qualificazioni Mondiali Russia 2018

di Paolo Paoletti – Sul baratro, l’Italia si salva contro la Macedonia 146esima del mondo.
Due gol da rapinatore dell’area del portiere, Ciro Immobile, risolve in 16′ sedici minuti, tenendoci agganciati alla Spagna in testa al girone, ma ‘minacciati’ da Albania e Israele appena 1 punto dietro. Capitombolo insperato!

Giocando così male l’Italia rischia anche il secondo posto che concede i play off.
Gara grottesca, Ventura sbaglia ancora formazione: con questi uomini, poco carattere e zero personalità, il solito 3-5-2 è impossibile.
Man mano che la paura aumentava, il Cittì ha messo dentro solo attaccanti fino ad all’inverosimile 3-1-6.
Bernardeschi e Bonaventura non possono fare i centrocampisti; sugli esterni Candreva e De Sciglio in balia dell’avversario e si salva solo l’ista. dall’altra. lasciato nel deserto ha ballato più del solito e fatto errori incredibili come l’ assist del pareggio di Nestvski.

Con 5 e 3 d’attacco, la Macedonia scavalcava l’dizione dei due mediani davanti la difesa.
Ventura se ne è accorto solo alla fine sotto 2-1, ad un passo dal tracollo come contro la Spagna.
Ci ha salvato Buffon, negando il 3-1 con una reazione plastica su colpo di testa di Mojsov.
Sul doppio svantaggio sarebbe finita.

Tra il 57’ e il 59’ i soliti minuti di terrore: dell’1-0 di Belotti, primo gol in azzurro, prima Nestvski, servito da (!), ci ha fulminati. Poi raddoppia Hasani con un tiro, sempre alla sinistra di Buffon, che andava parato. A seguito di una palla persa da Bernardeschi…

La Macedonia è passata sempre con sfondamenti centrali e la nostra difesa in pericoloso affanno. Al di là delle fesserie di e Bernardeschi, non facevamo filtro e neanche schermo.

Nel quarto d’ora dopo il sorpasso, lo sbandamento è stato evidente: Macedonia in controllo del gioco e quasi assedio.

L’unico a non perdere la testa è stato il Cittì inserendo Sansone per Bernardeschi e Parolo per Bonaventura, con un necessario 4-2-4. Parolo accanto a ha riaddrizzato il centrocampo, segnando anche un gol valido annullato per inesistente fuorigioco. Ma ha saputo tenere posizione e ordine.

Pandev ed i suoi fratelli ubriacati dal sogno vittoria hanno perso sicurezza, distanze, controllo del gioco.
Facendo l’Italia, a chiuderla nella propria metacampo ha provveduto la paura di non farcela. Infatti non ce l’ha fatta. Decisivo Ciro salire l’Italia a ridosso dell’area da dove sono scaturiti i due gol, di piatti sinistro e di testa di Immobile.
Con Candreva assistman ispirato.

Da una ennesima Corea alla vittoria insperata: l’Italia è brutta, ma ancora viva.

VOTI.
Immobile 7. Straordinario: lotta, corre, segna. La doppietta 3 punti decisivi e un mese di vita per Ventura.
Bonaventura 4. Prestazione da dimenticare, semore fuori posizioni fa troppi errori tecnici. no
4. Irriconoscibile: scoperto da Bonaventura e Bernardeschi, fa tutti e 2 gli errori che portano ai gol macedoni. Grave quello dell’1-1.

TABELLINO. MACEDONIA-ITALIA 2-3
Macedonia (3-5-2): Bogatinov 6,5; Mojsov 5,5, Sikov 5, Ristevski 5,5; Ristovski 6, Spirovski 6, Hasani 7 (38′ st Trajcevski sv), Zhuta 5 (1′ st imi 6), Alioski 6,5; Nestvski 7,5 (23′ st Petrovikj 5,5), Pandev 7.
A disposizione: Zahov, Siskovski, Velkovski, Petrovikj, Stjepanovic, Gjorgjev, Trickovski, Jahovic.
Cittì: Angelovski 6,5.

Italia (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 5, Bonucci 5, gnoli 5; Candreva 6,5, Bernardeschi 4,5 (19′ st Sansone 6), 4, Bonaventura 4 (19′ st Parolo 6,5), De Sciglio 5; Belotti 6,5 (38′ st Eder sv), Immobile 7.
A disposizione: Donnarumma, Perin, Astori, Ogbonna, Darmian, Criscito, , Flo, Benassi.
Cittì: Ventura 5.

Arbitro: Makkelie (Olanda)
Marcatori: 24′ Belotti (I), 12′ st Nestvski (M), 14′ st Hasani (M), 30′ st e 47′ st Immobile
Ammoniti: Alioski, Spirovski, imi, Petrovikj (M), Parolo (I)

NOTE DI CRONACA.
92′ GOL ITALIA Immobile di testa batte Bogatinov.
89′ – Annullato un gol di testa a Parolo per fuorigioco inesistente: il laziale era tenuto in gioco da Mojsov.
84′ – Dal corner Parolo stacca di testa, ma troppo centrale.
83′ – Diagonale di Candreva, Bogatinov in angolo.
78′ – Ancora occasione per Immobile: il suo tiro è respinto da Ristevski con la schiena.
75′ – GOL ITALIA Tap in vincente di Immobile che ridà speranze agli Azzurri. L’assist è di Candreva.
71′ – Miracolo di Buffon su un colpo di testa di Mojsov da pochi passi.
67′ – Punizione di Candreva alta sopra la traversa.
63′ – imi da fuori: Buffon non trattiene, Bonucci spazza l’area.
59′ – GOL MACEDONIA Questa volta è un errore di Bernardeschi a dare il la al contropiede macedone: Hasani dal limite infila ancora Buffon.
57′ – GOL MACEDONIA Incredibile errore di in appoggio, Nestvski punta Bonucci e dal limite la mette nell’angolino dove Buffon non può arrivarci.
54′ – Corner di Candreva, Belotti prova la rovesciata: palla altissima.
50′ – Occasione per Immobile innescato da Bernardeschi: Bogatinov è bravo a chiudere lo specchio.

45′ – Senza concedere nemmeno un minuto di , Makkelie manda le squadre negli spogliatoi. Italia avanti 1-0, ma quanta sofferenza.
43′ – Ancora un cross di Candreva, Bogatinov smanaccia sulla testa di Bonaventura che da pochi passi non trova lo specchio.
41′ – Ennesimo contropiede della Macedonia, Alioski mette a centroarea, colpo di testa di Nestvski centrale.
30′ – Coast to coast di Pandev, che serve Ristovski che entra in area e viene spinto da Immobile: per fortuna degli azzurri il macedone è in fuorigioco.
24′ – GOL ITALIA Corner di Bernardeschi, Belotti sbuca a centroarea solo e al volo fa secco Bogatinov.
23′ – Bel cross di Candreva che pesca Immobile sul secondo palo, tiro a volo deviato in corner da Bogatinov.
19′ – Conclusione di Belotti, bloccata a terra da Bogatinov.
18′ – Padroni di casa vicinissimi al gol: Buffon è salvato dalla traversa sul tiro di Nestvski.
16′ – Bonaventura prova un tiro a giro: palla alta.
15′ – gnoli perde palla ingenuamente, Alioski si invola ma calcia sull’esterno della rete.
9′ – Annullato un gol a Candreva in netto fuorigioco.
2′ – Macedonia pericolosa con Pandev, ma Buffon è bravo a chiudere lo specchio in uscita.
Ventura cambia 5 undicesimi della squadra che ha pareggiato con la Spagna: a centrocampo largo a Candreva, e Bernardeschi, mentre la coppia d’attacco è quella formata da Belotti e Immobile.