Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: Entity: line 2: parser error : EntityRef: expecting ';' in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220

Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: o è quello dell’ad di Infront Luigi De Siervo, l’altro Sami Kahale già P&G in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220

Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220
ULTIM'ORA

Lega-Figc: Cairo brucia Tavecchio e Malagò?

gettyimages-858674150-630x415

Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: Entity: line 2: parser error : EntityRef: expecting ';' in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220

Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: o è quello dell’ad di Infront Luigi De Siervo, l’altro Sami Kahale già P&G in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220

Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220

di Nina Madonna – José Tebas, attuale presidente della Liga con un passato in Mediapro, pronta a offrire oltre 900 milioni per i diritti del triennio 2018-2021 smontando l’asse Sky-, è tra i 3 candidati alla presidenza della Lega di A.

Elezione collegata a quella della , fissata per lunedi 29 gennaio con altri 3 candidati – Presidente Lega Dilettanti, Presidente , Presidente AIC, che hanno rifiutato a Malagò la richiesta Coni di slittamento del voto.

Tebas ha un programma impegnativo: grandi sfide nel domenicale delle 18, big sempre alle 15, multe per i che hanno gli stadi vuoti.

Cairo, presidente del , vistato da Repubblica conferma il no a Tavecchio, il no al canale della Lega, il no al Coni della .

Cairo, c’è una candidatura Tavecchio in cambio di Tebas Ad Lega?
“No, semplicemente perché Tavecchio, al momento, non è candidato. Il candidato di Lotito è un altro”.

Il generale Tullio Del Sette?
“Non posso far nomi. Comunque non Tavecchio. Non so come sia nata la storia del mio appoggio: non penso che un ad si possa scegliere sulla base di un compromesso sulla nomina di un presidente”.

Lei Tavecchio lo voterebbe o no?
“Non parlo di una cosa che non c’è. Se si verificasse l’ipotesi, il si esprimerà in chiaro”.

Però è vero che lei punta su Tebas come Ad.

Tebas il franchista?
“Non gliel’ho mai chiesto. Ma Franco è morto 43 anni fa. Io vado in Spagna rearmente e non ho mai sentito nessuno parlare di Franco. Strano che se ne parli in Italia. Se lui è bravo è bravo punto e basta. E solo questo dovrebbe guidare la nostra scelta. Abbiamo tre candidati, scegliamo il più adatto al nostro progetto”.

Tebas è l’ok al canale della Lega per la distribuzione del in .
“Veramente in Spagna fanno un miliardo vendendo all’estero”.

Sì, ma hanno anche un canale della Lega. È vero che lei vuole Tebas perché punta a fare la raccolta pubbliciia per la Serie A? Non le pare un conflitto di essi?
“Io non sono favorevole al canale della Lega. Non ora. Il canale è una cosa seria e credo che questo non sia il momento di farlo. Quanto al conflitto la rassicuro: una volta facevo il concessionario conto terzi. Adesso raccolgo solo per le mie aziende: con La7, Cairo Editore e Rcs fatturiamo 420 milioni abbondanti. Raccogliere per terzi, col mercato in contrazione, non ci essa”.

Se non si fa il canale, con Sky e che hanno offerto 760 milioni, addio all’obiettivo da 1 miliardo!
“Sky e non possono perdere il … In una trattativa c’è sempre negoziazione, uno si tiene sempre in tasca qualcosa”.

Malagò procede verso il della .
“I commissariamenti si fanno, non se ne parla. Si deve se ci sono gli estremi. Altrimenti è inutile”.