ULTIM'ORA

A caccia della 10 di Dios: Hamsik e Insigne sperano!

insigne_hamsik_2

di Nino Campa – A , il 10 nella ‘smorfia’ significa ‘e fasule. Ma il numero 10 su una maglia da calcio è sinonimo solo di . , l’eroe dell’ultimo scudetto che ha esaltato il mondo intero.
Numero intoccabile, per un popolo, che ha visto ‘dio’ con gli scarpini ai piedi.

In questi giorni il 10 è tornato di moda: tutti lo vorrebbero da Insigne ad Hamsik ma nessuno ha il coraggio di ammetterlo! Una concomitanza dice che sono 10 anni da quando Marek Hamsik è arrivato a .
Ma Marek da allora elesse il 17, che sempre nella smorfia chiama ‘a Disgrazzia.

IL RECORD… Il di Pierpaolo Marino lo strappa al Brescia nell’estate 2007 per 5,5 milioni di euro. Galliani lo voleva per il secondo di , mezzala per la Champions; l’affare sembra in dirittura d’arrivo, ma vince il cuore e forse anche la
Infatti se diversi – certamente Inter, e – hanno provato a strapparlo da , perchè nessuno ci è riuscito?
Con 113 reti in 10 anni, è a -2 dal record di gol di . Quasi un affronto… ‘a disgrazzia.

RAIOLA? I del , scossi dall’affare Donnarumma, hanno citato proprio Hamsik: “Dovrebbe prendere esempio da Hamsik. Anche lui aveva come manager Mino Raiola: ma si è sempre rifiutato di cambiare squadra e ha preferito invece trasformarsi in una bandiera”.

Raiola aiutò Venglos, procuratore di Marek, a sondare il e capire chi era interessato all’assistito: chiamava ogni giorno Marino, di Galliani si sa, la ntus lo tentò. ”

No al , no ai trasferimenti, no a Mino Raiola, sì solo al . Un sì gridato alla curva, l’eccezione del calcio moderno. Che forse si spiega con un temperamento debole che lo smarrisce in ogni partita ad alto contenuto agonistico.

Che spiega anche il suo 17, ‘a Disgrazzia… che vorrebbe divene 10 il numero di D10s!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply