ULTIM'ORA

Brutto Napoli ma primo d’inverno: 1-0 al Crotone!

C_29_articolo_1189353_upiImgLancioOriz

di Paolo Paoletti - Che brutta partita: dal Crotone c’era da aspettarselo, dal no!
Il è campione d’ con lo striminzito 1-0 segnato da (117°) alla terza rete consecutiva. Dalla Calabria gli azzurri tornano con 3 punti e tante preoccupazioni per il pessimo stato di forma di Insigne – nonostante la traversa – e Mertens.
Entrambi da 4 in pagella.
Sarri potrà ricordare i 99 punti conquistati nell’anno solare, il 23° risultato positivo, ma saree grave se in cuor suo non fosse preoccupato per la sterilità del gioco azzurro.
Dominare questo Crotone è cosa normale, anzi aver concesso ai calabresi 2 palle per un errore da schiaf di Reina non sfruttato da Stoian e consentendo troppo liberamente a Crociata una conclusione da fuori area su cui lo stesso Pepe ci mette una pezza salvando il risultato.
‘Dettagli’ che confermano un primo ma in chiara involuzione prima mentale, poi tecnica.
Mertens ormai è un ectoplasma, Lorenzo sta curando una algia che potree riesplodere da un momento all’altro, è svuotato… bloccato facilmente perno da Cordaz 2 volte.
La trazione anteriore del tris d’attacco al momento è il neo grosso del , cui bisogneree dare risposta al di gennaio.
Meno male che Allan continua a crescere e , almeno contro avversari così scarsi, fa il galletto…
Per il resto la pochezza del Crotone non consente di valutare difesa e centrocampo, anche se non è più lui, mantenendo comunque uno standard accettabile. Assurdo beccare il giallo (4°) che lo mette in difda. Al pari di Albiol.
Stavolta si che Sarri potree accusare anche il campo di gioco, terribile, ma chi sa di calcio ha capito che il non è più quello di 2 mesi fa ed i problemi sono mascherati da un calendario che non può e non ha creato problemi nella corsa in testa.
Essere davanti a metà dell’opera è motivo di soddisfazione, nulla più. Accadde anche 2 anni fa, dopo appena 4 mesi di Sarri, approccio fantastico, che poi si tramutò nella delusione di una frenata siologica per una rosa troppo limitata.
Stavolta non è proprio così, ma servireero almeno 2 innesti di grande qualità, anche per dare stimoli a titolarissimi che non si sentono più in discussione. Condizione che non fa mai bene e nessun allenatore gradisce.
Buon Capodanno ai tifosi, che aspettavano questa soddisfazione. Ma gli stessi tifosi sanno che per lo un così non basterà!

TABELLINO. CROTONE- 0-1
Crotone (4-3-3): Cordaz 6,5, Faraoni 4 (36′ st Aristoteles sv), Simic 5 (1′ st Sampirisi 6), Ceccherini 4, Martella 6; Rhoden 5, Barberis 5,5 (28′ st Crociata 6), Mandragora 5,5; Trotta 5,5, Budimir 5,5, Stoian 6.
A disposizione: Festa, Viscovo, Suljic, Cuomo, Cabrera, Simy, Tonev, Kragl, Borello.
Allenatore: Zenga 5

(4-3-3): Reina 6; Maggio 6, Albiol 6, Koulibaly 6, Hysaj 6; Allan 7, 5,5 (32′ st Diawara sv), 6,5; 5,5, Mertens 4 (44′ st Rog sv), Insigne 4,5 (22′ st Zielinski 5).
A disposizione: Rafael, Sepe, Maksimovic, Chiriches, Giaccherini, Scarf, Leandrinho, Ounas.
Allenatore: Sarri 6

Arbitro: Mariani
Marcatori: 17′ (N)
Ammoniti: (N), Ceccherini (C), Albiol (N)