ULTIM'ORA

Brutto Napoli, 1-0 opaco: 2 pali, -2 dalla Juve!

C_29_articolo_1203380_upiImgLancioOriz

di Paolo Paoletti - Doveva essere una partita ardimentosa, il l’ha vinta con merito ma senza entusiasmare. Nonostante 2 pali, alcune occasioni malamente sciupate, ed il gol a 17 minuti dal termine di Albiol che non segnava da 2 anni.
Contava vincere, i 3 punti sono arrivati.
Meglio dello 0-0 della a Ferrara, ma sulla falsariga dell’impaccio contro una squadra ben messa, che meritava il vantaggio, caduta alla distanza più per la mediocrità dei giocatori rossoblù che per errori di Ballardini.
Il batte 1-0 il Genoa e riavvi la ntus a -2.
Gara complicata più del previsto contro un buon Genoa.
Allan si divora il vantaggio (40′), Insigne è fermato dal palo (44′). Analogo destino per (51′), poi il colpo di testa di Albiol al 73′ in mischia fa esplodere il .
Lo spagnolo non segnava in A dal 10 gennaio 2016.
Al Genoa resta un buon primo tempo in cui spreca 2-3 palle gol e la strategia tattica con cui imbriglia l’avversario. certamente più dotato, con corsa e attenzione.
La sensazione è che lo stress aia bloccato il , anche se Sarri ha fatto di per non alzare la tensione della squadra. I dui riguardano la condizione sica, lo di per cui arriva a puntino la sosta, l’insipienza di Callejon e , palo a parte.
Se il ricaricherà le batterie, il campionato vivrà un epilogo straordinario. Altrimenti…

TABELLINO. -GENOA 1-0
(4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, (20′ Zielinski); Callejon (40′ st Rog), (37′ st Milik), Insigne. A disp.: Rafael, Sepe, Maggio, Tonelli, Milic, Diawara, Ounas, Machach. All.: Sarri
Genoa (3-5-2): Perin; Biraschi, Spolli, Zukanovic; Rosi (33′ st Rossi), Lazovic (16′ st Taarabt), Bertolacci, Hiljemark, Laxalt; Pandev (22′ st Rigoni), Galabinov. A disp.: Lamananna, Zima, Rossettini, Pedro Pereira, Migliore, El Yamiq, Bessa, Medeiros, Lapadula. All.: Ballardini
: Pasqua
Marcatori: 28′ st Albiol (N)
Ammoniti: Laxalt (G), Zielinski (N), Rosi (G)