ULTIM'ORA

Brutto 0-0: Brasile giallo bile, Neymar solo. Ok Messico.

mondiali-scolari-vinciamo-senza-arbitro_3f8c3ee8-331a-4732-905f-705f2ff769dd

Ipa Del Mar – Solo 0-0 dopo 45′. Solo 0-0 al 93! Tre paratissime di Ochoa salvano il Messico che ha meritato il pareggio e anche qualche cosa in più. Partita dura, qualche emozione nel secondo tempo, nervosismo e fallacci da ambio le parti.
Di gioco poco o nulla. Neymar soffre, Fred non va sostituito da Jo come Oscar che lascia a Willian.
A Fortaleza, la Seleçao stenta e fatica. Di Neymar al 26′ e 69′ e Thiago Silva all’86′ gli acuti.
e Messico restano appti con 4 punti.

I messicani, difendono bene, attaccano poco ma con Chicarito Hernandez per Peralta, nel nale avrebbe potuto addirittura segnare.
Due tiri dalla distanza non centrano la porta di Julio Cesar, al 91° respinge un diagonale forte dal ite che Chica sora per un nulla a pochi metri dalla porta. Nel c’è molto da rivedere, Felipao è giallo di bile.

La Seleçao non trova sbocchi: Neymar controllato a vista ha avuto l’occasione buona ai margini dell’area piccola: stop di petto, sinistro immediato, Ochoa ribatte attento e puntuale. Il portiere messicano si supera allo scadere su Thiago Silva che in da pochi passi. Con una manata toglie la palla dalla porta, mentre ai Tricolor manca il ato. Tutto qui.

Scolari sarà sommerso dalla polemiche. Il ha fatto un passo indietro. Qualicazione aperta, ma così non va.
A centrocampo Oscar non riesce a nalizzare. Neymar braccato scompare. Freud è assente. rez ha smesso di correre, uscito dopo 45 per Bernanrd. Luiz Gustavo fa il compitino, Paulinho neanche quello!
Marcelo ha provato più volte a sfondare convergendo da sinistra ma non c’erano buchi nella difesa messicana. Meno Dani Alves, calato alla distanza.
David Luiz e Thiago Silva non garantiscono ermeticità e tutto sarebbe potuto accadere se il Messico ci avesse creduto di più.
Sopraggiunge la stanchezza e tutti casa.
Delusi i 50.000 sugli spalti a Fortaleza, il Paese comincia a soffrire.

-MESSICO 0-0.
(4-2-3-1): Julio Cesar; Dani Alves, David Luiz, Marcelo, Thiago Silva; Luiz Gustavo, Oscar (85′ Willian); Paulinho, res (46′ Bernard ), Fred (68′ Jo); Neymar. A disp.: Jefferson, Victor, Dante, Henrique, , Maxwell, Fernandinho, Hernanes, Hulk. All.: Scolari
MESSICO (5-3-2): Ochoa; Aguilar, Layun, Marquez, Maza Rodriguez, Moreno; Guardado, Herrera (76′ Fabian), Vazquez; Dos Santos (84′ Jimenez), Peralta (73′ Hernandez). A disp.: Corona, Talavera, Ponce, Reyes, Aquino, Brizuela, Pena, Salcido, Pulido. All.: Herrera.
ARBITRO: Cüneyt Cakir.
AMMONITI: Aguilar, Vazquez (M), res, Thiago Silva (B).
NOTE: ani 5-3. Rec.: pt 1′, st 3′.

PREMRSSE. Buona la prima per entrambe, e Messico si sdano per la vittoria: in palio il del girone A.
Non ha convinto il contro la Croazia: tanta fatica, 3 punti col il rigore regalato dall’arbitro.
I Messicani invece ne hanno dovuti segnare 3 per vincere 1 a 0 col Camerun: 2 furti dell’arbitro per fuorigioco inesistenti, tengono sulle spine i Tricolor che intuiscono segnato il destino della qualicazione.
Trentotto precedenti: il a oltre i doppio di vittorie. Ai 3 vittorie su 3 dei brasiliani, l’ultima lo scorso anno quando la Seleçao s’impose con Neymar e Jo.
Ultima vittoria messicana nel 2012: amichevole in USA, reti di Dos Santos ed Hernandez.
Nel mancherà Hulk malconcio dopo la Croazia, lo sostituirà Willian. Occhi su Neymar e Oscar, Fred deve sbloccarsi.
Tutti a disposizione del Ct Herrera, Moreno unico difdato. Attesa per Dos Santos e Peralta.