ULTIM'ORA

Boateng e Suso i primi colpi: Perotti-Roma, caos DeLa!

th

di Nina Madonna - Tutto il primo giorno? Neanche per idea, anche se così vorrebbe Sarri…
Speriamo che non si arrivi all’ultimo! Il del è così: dalle vanterie di ‘Condor’ , alle promesse spesso non mantenute di
C’è chi dice che i colpi di scena fanno bene al , la guraccia di Soriano al Napoli non ha fatto bene a nessuno.
Le ultime ore del invernale 2015, vedevano Bonaventura all’Inter e Biabiany al Milan. Solo “Quo Vado” regge il confronto con bugie tanto inutili quanto i beceri annunci dei presidenti.

I casi anche in questo gennaio s’annunciano da ultimo giorno. La Juve dopo un’estate tribolata con gli addi di Pirlo, , Vidal e Llorente ha fato fatica ad pasticciando di tutto e di brutto quando s’è trovata in coda al casello degli acquisti. e Lemina, doppio lastminute fu un disastro. Ora ancora è zavorra da samltire e Zaza che vuole l’Europeo – quindi giocare – conta i milioni in sterline che servono per liberarsi. Solo liberandosi di , Marotta penserà a Gundogan rispettando le consegne di bilancio del club.

Ultimo giorno maledetto anche per la Roma. Iturbe è andato con 6 mesi di ritardo. Con i soldi della Premier, Sabatini ha bloccato Perotti e cerca un difensore. Con la frea in tasca e le spiegazioni da dare a Pallotta che vede Ljaijc in testa alla classica con Macini.

Rimpianti anche del Napoli, che voleva Soriano. Con il pittoresco Ferrero bisogna stare allerta: vuole 15 mln, fa nta di non sentire anche perchè la guraccia d’agosto ha lasciato Zua a Napoli, l’indelebile timbro d’incompetenza del cine-presidente.

Intrighi e adescamenti H24, c’è di tutto nei giorni di . Mihajlovic e Balotelli non è più il patto d’autogrill a renze. Tra SuperMario e il Milan c’è il Liverpool, ovvero il contratto che vuole il ritorno ad Aneld Road e solo Dio sa se Klopp ne sia contento. vuole riportarlo a Liverpool, dove ‘never walk alone’, ma c’è qualcuno in grado di recuperare l’ex talento del no?

I primi ‘colpi’ sono Boateng al Milan e Suso al Genoa.
La Roma è in parola per Perotti, spingendo El Shaarawy gliol prodigo al Genoa.
E sull’affollato balcone dei procuratori: Bonaventura va con e prolunga il contratto; Keita va da Calenda e se ne va dalla Lazio; il giovane Sensi va con Riso e diventa improvvisamente richiestissimo.

Eccoci dal 4 gennaio è pronti-via. Tempo no all’1 febbraio: c’è tempo per fare fesserie, che nel non sono mai troppe!