ULTIM'ORA

Silvio s’arrende a Renzi, boccia Italicum, rifiuta i servizi sociali.

Giustizia: Berlusconi, battaglia per riforma sarà cruenta

di na Collina – Finalmente s’arrende…chi di ferisce di perisce! Silvio s’inginocchia a : “con un diluvio di questo tipo, se siamo al 20% dobbiamo accendere un cero”.
Berlus abdica alla presentazione della lista di Fi alle europee a o. Mette le mani avanti sul risultato di fine maggio per le presenze televisive di Matteo . Definendo il “nuova star del firmamento della sinistra”.

Berlus poi ripete la scena dei ‘Kapò’ verso Martin Schulz invitando a non votarlo per la presidenza della commissione Ue.
“Non volevo offenderlo – ricordando la scena all’rlamento nel 2003 – ma per i tedeschi, i campi di concentramento non sono mai esistiti”.
Silvio ha invitato a non votare le forze che fanno parte del Pse, anche perchè “lì c’è quel signore che si chiama Schulz, cui involontariamente ho fatto una campagna straordinaria, un signore che non ha grande simpatia non solo per Berlus, ma per l’: dunque votare per la sinistra significa votare per lui”.

“Le riforme che arrivano non sono le riforme del signor ma le nostre riforme”, Berlus s’arrampica sugli specchi rivendicando che “se c’è qualcuno che da vent’anni che vuole fare le riforme, questo si chiama Silvio Berlus con Forza ”.

Toccata anche la legge elettorale.
Sull’Italicum “abbiamo detto sì, ma la legge che sta venendo fuori è molto peggio del Porcellum”. La legge elettorale “non è una riforma costituzionale, se si andasse al ballottaggio tutti i dei Cinque stelle andrebbero alla sinistra. Mentre siamo pronti a sederci ad un tavolo per discutere sulla composizione del . Ci siamo”.

Ma il prode Silvio non dovrebbe essere al servizio e a Cesano Boscone?
“No, non inizio lunedì. Quando? Non lo so sto aspettando una telefonata, non sono preoccupato”