ULTIM'ORA

Benitez ha le ossa rotte: con DeLa non si vince.

Chelsea's interim manager Benitez looks on before their English Premier League soccer match against Southampton at St. Mary's Stadium in Southampton

di Paolo Paoletti - La Juve ha 2 problemi: ripetersi in Italia, vincere il Europa. Così difficile da consigliare Conte la fuga. Resterà ma è da vedere come. La cosa certa è che la Juve dopo 2 settimi posti ha deciso di rivincere ed ha vinto.

La ha 1 problema: rivincere lo scudetto dopo 14 anni (2000-01). ha avuto assicurazioni di potenziamento della rosa e di stipendio. Dovrà misurarsi sulle 3 competizioni, non giocare in Europa quest’anno lo ha favorito. Si è guadagnato credibilità incalzando la Juve fino a 3 giornate dal temine. Dieci e 9 vittorie consecutive sono la chiave della stagione giallorossa, come le ultime 3 sconfitte consecutive sono il segno del lavoro da affrontare. Merita una chances.

Il ha 5 grandi problemi, non ingannino i 13 nelle ultime 3 partite…
1. ha peggiorato la classifica dal secondo al terzo posto;
2. in 1 anno ha quasi triplicato lo svantaggio dalla Juve, da -9 a -24 punti;
3. tra le 3 prime in classifica ha la peggiore differenza reti +38. (Juve +57, +47);
4. in casa: ha vinto 13 volte, meno di Juve (19) e (15); sempre in casa ha perso 2 volte, la Juve mai, la una volta sola.
5. rispetto a Juve e ha vinto meno: 23 volte (rispetto a 33 e 26); pareggiato 9 volte, più di Juve (3) e (7); perso 6 volte, più di Juve (2) e (5).

Il dopo 100 milioni spesi ha fatto gli stessi 78 punti di ma ha peggiorato la classifica, segno che il è stato fatto male e gestito peggio.
I colpevoli sono e Benitez!

La scelta più onerosa è stata Higuain. L’argentino non ha mai giocato tanto, dice il dottor , eppure ha segnato solo 17 tirando 5 rigori. Come il 37enne Di Natale e Palacio che i rigori non li tira.
Possibile che 40 milioni valgano meno dei 10 di Immobile con 22 reti, di Tony addirittura libero ma ancora capace di farne 20 a Verona, di giovanissimi come Berardi fermo a 16 e di Rossi che ha giocato mezzo campionato segnado 14 volte nelle prime 18 partite?
Anche Rossi doveva ambientarsi in Italia, anche Rossi doveva essere il leader della Fiorentina ma sopratutto doveva vincere la scommessa di 2 operazioni al ginocchio, diventate addirittura 3 proprio a Firenze.

Benitez non ha scusanti: non è il primo anno che sconta perchè ha dimostrato il contrario. Non è il fatturato che incide perchè ha speso in triplo della Juve e quattro volte la ; non è il nuovo che paga perchè chi ha rinnovato di più – i giallorossi – ha tenuto sulla corda la Juve tricampione fino a 3 giornate dal termine.

Il campionato del è finito a dicembre, quando si sono cristallizzate le prime 3 posizioni. La Juve aveva già recuperato la partenza a razzo di , Benitez aveva già dimostrato di essere fuori dai giochi, anche dalla Champions.
Conte lo ha detto chiaro: chi arriva secondo non ha fatto niente. lo sa.

Benitez, addirittura terzo, fa lo gnorri. Si arrampica sugli specchi della Coppetta Italia e sbraita sugli acquisti: “voglio giocatori buoni per il mio calcio”.
Non li ha avuti…? No, non li ha avuti, e la sua colpa è di aver detto a tutti che era venuto per vincere subito.
C’è da decidere se è: incompetente e non lo è, incosciente e non lo è, paraculo e lo è tanto!

Anche il suo tempo è finito: ha posto ufficialmente l’obiettivo scudetto 2014/15, salvo rimangiarselo entro l’anno. Come già fatto.
Molto dipenderà dal preliminare di Champions: fare l’Europa League sarebbe una iattura in tutti i sensi.
Come il mondiale lo è per il : i migliori giocatori decideranno solo a metà luglio, troppo tardi per le squadre che vogliono vincere.

Il ranking del calcio italiano è peggiorato, il gallo è dietro l’ano: colpa sopratutto del eliminato dal ben prima di Juventus-Benfica.
E pure Maradona ha rifiutato la medaglietta dell’Ambasciatore: o grande o niente!
Vediamo…