ULTIM'ORA

Belgio, Svezia e Irlanda: per Conte è un girone ‘interessante’!

EURO 2016: CONTE ANALIZZA LE AVVERSARIE E PENSA AL RITIRO

di Cocò Parisienne - I numeri uno al mondo e il ‘migliore’: stando alle denizioni, l’ di Antonio Conte pesca brutti avversari dall’urna di Parigi per Euro 2016. Gli azzurri – ha decretato David Trezeguet con un ‘golden gol’, pescando la pallina proprio nel nale – sono nel gruppo E, quello col Belgio, l’Irlanda e la Svezia di Zlatan Ibrahimovic.

“E’ un girone duro, interessante. Faremo del nostro meglio, innanzitutto cercheremo di rendere orgogliosi i nostri ”: ha detto il ct azzurro sottolineando che “il Belgio e’ un’ottima squadra, tra le favorite per la vittoria nale: dopo, vedo tre squadre per lo più allo stesso livello, noi la Svezia e l’Eire”:”Sono dell’idea che il Belgio sia un’eccelente squadre, tra le favorite per il successo nale. Hanno una squadra giovane e molti giocatori di alto livello”, ha aggiunto Conte. “Poi, dietro nel girone, vedo tre squadre di uguale valore. Conosciamo tutti le qualità di Zlatan Ibrahnovic; l’Irlanda e’ una squadra che gioca col cuore, che si fa forza del suo spirito di squadra e della grande intensità di gioco. Percio’, attenti…”

Un girone non facile per l’ di Conte. L’ nel gruppo E, contro la nazionale al primo posto della classica fa, ovvero il Belgio, la Svezia di Ibra e l’Irlanda che non è più guidata dal duo Trapattoni-Tardelli ma ha lo stesso spirito combattivo e una tifoseria unica, autentico dodicesimo uomo in campo dei verdi. I belgi del ct Wilmots, già protagonisti di un buon in Brasile dove uscirono ai quarti di nale contro l’Argentina, hanno continuato a progredire e nelle qualicazioni europee hanno vinto il l girone davanti al Galles.

In evidenza si sono messi, anche come goleador, De Bruyne e Hazard, simboli di una nazionale che possiede talento in abbondanza e che ora non vede l’ora di confrontarsi con le altre grandi potenze calcistiche. Comincerà contro l’ 4 volte campione del mondo. Il modulo preferito da Wilmots è in il 4-2-3-1, in cui rimane da individuare l’attaccante da mettere davanti al tridente -De Bruyne-Hazard, dietro ai quali agiscono in mediana Witsel e il nista Nainggolan.

Sarà proprio il Belgio n.1 al mondo il rivale contro cui esordirà l’, il 13 giugno a Lione. L’Irlanda del ct Martin O’Neill si è qualicata vincendo il doppio spareggio contro la Bosnia di Dzeko e Pjanic e trascinata dalle reti, cinque, dell’ex interista Robbie Keane nelle qualicazioni. E’ una squadra senza stelle, ma solida e che sa farsi sempre rispettare. Il tecnico, che schiera i suoi con un classico 4-4-2, conta molto anche sull’altro attaccante Jonathan Walters, un po’ ‘stagionato’ (ha 32 anni) ma in grado di farsi valere non solo con la sua nazionale ma anche in Premier League, dove gioca nello Stoke . Alternativa principale dei due attaccanti è Murphy, mentre a centrocampo si muovono bene Whelan e McCarthy.

Anche la Svezia del ct Hamren si è qualicata ad Euro 2016 con il doppio spareggio: ha superato la Danimarca con il contributo decisivo del solito Zlatan Ibrahimovic, che ora di segnare un altro gol di tacco a Buffon, come agli Europei del 2004 in Portogallo. Nelle qualicazioni la stella del Paris SG ha segnato 11 reti, confermandosi nel ruolo di dei suoi. In porta c’è l’ex juventino Isaksson, a centrocampo c’è l’altro ex ‘no’ Ekdal insieme a Kallstroem, mentre a fare da spalla ad Ibra in avanti c’è Berg, che spesso si prende i rimproveri del compagno se non gli passa la palla. Anche la Svezia, come l’Irlanda, di solito gioca con il 4-4-2, e va ricordato che nel girone delle qualicazioni, superato come una delle migliori terze, è nita a dieci punti dall’Austria. Nella classica fa è attualmente 35/a.

Etichetta e protocollo sono passati in secondo piano quando le palline con le 24 squadre hanno denito il quadro di Euro 2016. Che alla ne non sorride agli azzurri. Poteva andare forse peggio, viste le previsioni della vigilia e la fascia 2 nella quale la nazionale era nita, ma poteva andare decisamente meglio visti gli incroci usciti dall’urna Uefa. Non è più tempo di calcoli, pero’: c’è gia’ il calendario, che propone a Conte subito la sda alla nazionale di Marc Wilmots. Gli azzurri ritroveranno il Belgio dei giovani talenti il 13 giugno a Lione.

Il calendario del girone E degli azzurri a Euro 2016:
- 13 giugno (h 21) Belgio- a Lione.
- 17 giugno (h 15) -Svezia a Tolosa.
- 22 giugno (h.21) -Irlanda a Lille.

Ecco i gruppi:
Gruppo A: – Albania – nia – Svizzera
Gruppo B: Inghilterra – Galles – Slovacchia – Russia
Gruppo C: Germania – Irlanda del Nord – Polonia – Ucraina
Gruppo D: Spagna – Turchia – Repubblica Ceca – Croazia
Gruppo E: Belgio – Repubblica d’Irlanda – Svezia –
GRUPPO F: Portogallo – Islanda – Ungheria- Austria