ULTIM'ORA

Barcellona: terrorismo alle Ramblas,13 morti!

22425315d59e030f5dd69a0a93253a46

di Carmen Castiglia - “C’è stato un attacco terroristico a Barcellona. Sii forte Barcellona”: così il fuoriclasse del blaugrana Leo esprime il dolore, dopo l’attentato sulle Rambla, in un post con una foto che ritrae la città catalana dall’alto. Messaggio anche del Barca: “Con il cuore pesante per l’attacco alla nostra città. Tutta la forza e la stima per le vittime, le l famiglie e cittadini di Barcellona”, scrive il catalano. “La città più bella del mondo, noi soffriamo per voi: forza e coraggio” il messaggio dell’altro , Espanyol.

Due persone armate sono trincerate in un ristorante turco del della Boqueria, sulla Rambla, lo riferisce RTVE tv pulica. Non è chiaro al momento se aiano preso degli ostaggi.

Sono tredici i morti a Barcellona – secondo alcuni media locali -, dopo che il furgone ha travolto diverse persone sulla Rambla. Per la tv pulica spagnola Rtve ci sareero anche “almeno 20 ”. La polizia finora ha ufficializzato però solo il numero di tre morti. Il viale è stato transennato ed evacuato. Il conducente – ricercato dalla polizia – ha aandonato il veicolo e saree fuggito a piedi. Il furgone è salito sulla parte centrale del celebre viale del centro di Barcellona, percorso da numerosi turisti, e si è schiantato contro una edicola all’altezza dell’incrocio con Carrer Bonsucces dopo avere investito una de di persone. La tv pulica Rtve ha mostrato una immagine con alcune persone stese a terra.

La polizia spagnola ha identificato la persona che ha affittato il furgone killer di Barcellona. Si chiama, scrive El Pais, Driss Oukabir.

Il governo catalano ha ordinato la chiusura della stazioni di metro della Plaza Catalunya. La polizia ha invitato i negozianti a chiudere i l locali quale misura di precauzione. Sono circa 600 le persone bloccate in alcuni ristoranti nella zona di Barcellona. Lo riferisce il Guardian citando la portavoce di una catena di dieci locali nella zona.

“Io ero in un negozio, le altre 4 persone che erano con me si sono trovate dietro il furgone che andava addosso alla gente nella zona pedonale. La folla correva”. Lo racconta all’ANSA Chiara, una ragazza na testimone di quanto è accaduto a Barcellona, e che ha trovato rifugio in un negozio della Rambla. “Adesso non ci fanno uscire, sentiamo che fuori c’è la polizia, ma da qui non vediamo niente. Ci stanno portando al piano inferiore del negozio”.

Redazione ANSA
17 2017
19:37
NEWS
Suggerisci
FacebookTwitterGoogle+
Altri
A-AA+
Stampa
Scrivi alla redazione
Pulicità 4w

le NE del Mugello
le femmes fatales che incarnano lo stile no
GUARDA le FOTO su BLOGO >

Paddock GIRLS di Francia
Che ne pensi delle Paddock Girls del Moto di Le Mans 2017?
GUARDA le FOTO su BLOGO >
Notizie Correlate

Barcellona: ‘furgone inseguiva la gente’ – Il racconto dei testimoni ni – TUTTI I VIDEO
VIDEOBarcellona, le vittime a terra dopo lo schianto (ANSA)
Video
Barcellona, le vittime a terra dopo lo schianto
VIDEOBarcellona, sangue e panico lungo la traiettoria del furgone (ANSA)
Video
Barcellona, sangue e panico lungo la traiettoria del furgone
VIDEOBarcellona, un araccio contro la (ANSA)
Video
Barcellona, un araccio contro la
VIDEOPanico sulla Rambla, il video di uno studente no (ANSA)
Video
Panico sulla Rambla, il video di uno studente no
VIDEOFurgone sulla folla a Barcellona (ANSA)
Video
Furgone sulla folla a Barcellona
VIDEOBarcellona, turisti e passanti trovano riparo nei negozi (ANSA)
Video
Barcellona, turisti e passanti trovano riparo nei negozi
FOTORACCONTOBarcellona, furgone contro la folla (ANSA)
Fotoracconto
Barcellona, furgone contro la folla – LA DIRETTA FOTO
Due persone armate sono trincerate in un ristorante turco del della Boqueria, sulla Rambla, riferisce la tv pulica Rtve. Non è chiaro al momento secondo l’emittente se aiano preso degli ostaggi.

Sono tredici i morti a Barcellona – secondo alcuni media locali -, dopo che il furgone ha travolto diverse persone sulla Rambla. Per la tv pulica spagnola Rtve ci sareero anche “almeno 20 ”. La polizia finora ha ufficializzato però solo il numero di tre morti. Il viale è stato transennato ed evacuato. Il conducente – ricercato dalla polizia – ha aandonato il veicolo e saree fuggito a piedi. Il furgone è salito sulla parte centrale del celebre viale del centro di Barcellona, percorso da numerosi turisti, e si è schiantato contro una edicola all’altezza dell’incrocio con Carrer Bonsucces dopo avere investito una de di persone. La tv pulica Rtve ha mostrato una immagine con alcune persone stese a terra.

La polizia spagnola ha identificato la persona che ha affittato il furgone killer di Barcellona. Si chiama, scrive El Pais, Driss Oukabir.

Il governo catalano ha ordinato la chiusura della stazioni di metro della Plaza Catalunya. La polizia ha invitato i negozianti a chiudere i l locali quale misura di precauzione. Sono circa 600 le persone bloccate in alcuni ristoranti nella zona di Barcellona. Lo riferisce il Guardian citando la portavoce di una catena di dieci locali nella zona.

“Io ero in un negozio, le altre 4 persone che erano con me si sono trovate dietro il furgone che andava addosso alla gente nella zona pedonale. La folla correva”. Lo racconta all’ANSA Chiara, una ragazza na testimone di quanto è accaduto a Barcellona, e che ha trovato rifugio in un negozio della Rambla. “Adesso non ci fanno uscire, sentiamo che fuori c’è la polizia, ma da qui non vediamo niente. Ci stanno portando al piano inferiore del negozio”.

“Ho visto almeno tre o quattro persone a terra, un poliziotto con una persona in braccio e tutti che correvano, urlavano, piangevano”: questa la testimonianza di Luca Terracciano, uno studente no che vive a Barcellona e che ha visto di persona quanto successo sulla Rambla. “Io arrivavo in bici da un vicolo laterale e quando sono giunto sulla Rambla ho visto questa scena di terrore”, ha aggiunto.