ULTIM'ORA

Icona-fallimento: Balo ciao Milan, il Ct trovi soluzioni.

39317-la-disperazione-di-balotelli

di Paolo Paoletti – Mario Balotelli a Madrid ha fallito. Non è la prima volta. Perchè non è un giocatore che sa gestire la pressione.
Ai tempi dell’Inter era un ragazzetto viziato. A Madrid 3 anni dopo il Triplete, l’esperienza al e il ritorno da trionfatore al è rimasto lo stesso.

Altra occasione persa per dimostrare di essere un campione, altra serata in cui tutti hanno visto che campione non è.
Lo hanno già detto e Seedorf, lo pensa anche Prandelli.

Cesare ha appena ricordato che il calcio riflette lo stato in cui versa il Paese…
L’Italia però non è fatta di tanti Balotelli, c’è da chiedersi se il Cittì continuerà a insistere su ‘Supermario’, nonostante non emergano alternative.

In campionato le prime 5 non hanno attaccanti italiani: e Llorente, Gervinho e Totti, Higuain e Calderon, Gomez e il povero Pepito , e Milito…
Totti e sono fuori per età e per sfortuna. Poi…?

Supermario resta un fumetto: una incompiuta, Raiola spieghi tra la Gioconda e altre amenità del genere quele è il futuro di Balotelli, oltre quello di guadagnare cifre spropositate perchè il Sistema calcio è un tritatutto diseducante e diseducativo.
Nella serata in cui il si aspettavano tutto da lui, è rimasto a giocare a ping-pog… stavolta dialettico nelle invettive scambietesi con Emanuelson.
Contro l’Atletico Madrid è stato da 3! Zero gol, nessun tiro tra i pali, mai un guizzo pericoloso…

Balotelli è l’emblema del disastro : un bluff.
Ovviamente a tutti capitano giornate di gloria, quella di Balotelli fu in con la doppieta alla Germania. Quella partita è il manifesto di come il calcio sia effimero, falso, un’illusione.

Spiace dire tutto ciò di un ragazzo di 23 anni, ma è necessario farlo per l’esercito di di 23 anni che costruiscono riferimenti di vita su modelli sbagliati.
Mourinho ancora una volta aveva ragione: Balo deve essere messo all’angolo, davanti i propri errori, le sue debolezze e scorrettezze. Nella speranza doi un rigurgito di orgoglio, volontà, lucidità. Non facile per chi guadagna 4 milioni netti l’anno, nopn sa cos’è la vota di tutti i giorni, quali sono le molle per tirare fuori il meglio di sè!

ha sbagliato, ha puntato e perso. Deve pagare, anzi deve pagare Berlusconi la sua buonuscita da 45 milioni e licenziarlo. Al serve gente nuova, idee nuove, regole nuove.
Non è che può garantirle, non è più Silvio capace di dettarle.

Balo non è il futuro rossonero. Il talento non basta, per essere un campione serve testa e personalità, una leadership che per ora non ha.

La è prova troppo alta per le sue attuali possibilità. Ma anche in campionato ha fatto poco: come Bologna e Livorno, stop.
In Europa è altra storia: 7 gol in 29 presenze di League. Miserevole.
Quest’anno appena 2 in 8 gare contro Ajax e Celtic, più 1 nel preliminare.

Troppo poco per chi deve reggere il peso dell’attacco rossonero. Dall’Atletico al Brasile mancano 11 partite: Prandelli farebbe bene ad avvertirlo, tutti anche lui devono sentirsi sotto esame.
Il invece stria attento, adesso è facile scivolare nella lotta salvezza. E Balo sopratutto lì non farebbe la differenza.