ULTIM'ORA

Ausilio: Inter arrogante, dovere Europa!

url-9

di Nina Madonna - L’ perde a Crotone 2-1: gara vergognosa che i cinesi faranno pagare molto caro a tutti.
Ai microfoni dopo gara si presenta, il direttore ivo, Piero Ausilio, il quale critica aspramente i nerazzurri per la prestazione.
“L’Europa League rimane un dovere, gli obiettivi non cambiano anche se abbiamo perso male. Non da squadra di . Siamo stati presuntuosi e arroganti e così si perde su qualsiasi campo. É stata una settimana orrenda tra la gara contro la Samp e questa, ma ci sono anche 5 mesi buoni da salvaguardare, dove tutti hanno parlato di un bel progetto. Questa settimana non è stata da squadra di serie A, non solo da . Ripeto, quello che non va bene è la presunzione che ho visto contro e Crotone, perché a la prestazione c’è stata e avremmo anche potuto vincere nel finale. Il derby? In una condizione normale si prepara da sé, adesso cercheremo tutti noi dello staff di motivare i calciatori per questa partita importante. La gara contro il Crotone deve servire da esempio e da domani dobbiamo tirare su le maniche per rispete i si e il nome che abbiamo. Dobbiamo centrare l’obiettivo.
Se l’ ha leader? Io non so cosa significhi esserlo, credo che basti entrare in campo e dare il 110%. Pioli? Mi aspetto che torneranno le voci sul cambio in panchina, sappiamo che troveremo scritto di , ma a noi essa solo preparare il derby”.
NOTE. Crotone- 2-1. Due di Falcinelli al 18′ (rigore) e al 22′ segnano l’estasi del Crotone che ora crede davvero nella , a 3 punti soltanto dall’, dunque dalla . Un orrendo primo tempo ista, il di D’Ambrosio e il palo di Eder nella ripresa sono il segno della resa della squadra di Pioli. E, chissà, magari anche di Pioli: 7°, 1 punto in 3 gare. E’ Addio.