ULTIM'ORA

Aurelio a Gonzalo: non prendere per il culo! Che pulpito…

Calcio: Higuain è della Juve, le squadre del Pipita / SPECIALE

De Laurentis risponde a Gonzalo Higuain che lo ha accusato di non voler vincere arriva con una lettera pulicata sul sito del Napoli…

“Cari si del Napoli, cari appassionati di calcio,
ho letto le dichiarazioni di Gonzalo Gerardo Higuain nella conferenza stampa organizzata dalla Juventus e vorrei soffermarmi sulla parte nella quale, dopo aver detto che la Juventus è una grande famiglia e lui è felice di indossare la maglia bianconera, afferma che il motivo per cui ha deciso di andare in quella squadra saree colpa mia. Ho riflettuto a lungo se queste affermazioni meritassero una risposta, essendo facilmente chiaro a tutti quale sia la verita’. Alla ne ho pensato che qualcosa era meglio dire, cosi’, a futura memoria. Questa è la mia risposta.

1) Se il signor Gonzalo Gerardo Higuain era così indispettito dalla mia presenza, ha impiegato molti anni per capirlo, a meno che non sia una persona falsa o un ottimo attore. Ma escluderei quest’ultima possibilità: di attori me ne intendo-

2) Aiamo trascorso molto tempo insieme, anche recentemente, ad esempio un’intera giornata alla Commissione Disciplinare di Roma non più di del 15 aprile scorso, per cercare di rimediare alla squalica di 4 giornate che aveva avuto nel pieno della lotta scudetto. Vi assicuro che quel giorno Gonzalo era molto sereno e non mostrava alcuna insofferenza nei miei confronti, come possono testimoniare le persone che erano con noi.

3) Come mai il suo procuratore non ha mostrato insofferenza quando ci siamo incontrati per discutere del , ed è successo spesso nell’ultimo anno? Se fossero stati così intolleranti alla mia presenza, non avreero passato ore a discutere di soldi, molti soldi, con grande interesse e disponibilità.

4) Non ha una certa vergogna il suo procuratore quando dice che la squadra nella quale giocava, che lo ha messo nella condizione di segnare 38 , non era all’altezza ? Non ha vergogna di dire, in pratica, che i compagni di Gonzalo erano scarsi, visto che il Napoli è stata la squadra che ha avuto il maggior numero di occasioni da in , condizione fondamentale per consentire a un attaccante di segnare molti ?

5) Cercare di spiegare che il suo passaggio nella nuova famiglia sia colpa mia, è mancare di rispetto ai . Se Higuain avesse letto la storia di Napoli, scopriree che questa città è stata l’unica a liberarsi da sola dai nazisti, prima ancora dell’arrivo degli americani, che trovarono la città già liberata quando vi entrarono. Questo popolo lo si può tradire se non si ha vergogna, ma non prendere per il culo”.

Cosa aveva detto Gonzalo:
“E’ stato molto difcile lasciare Napoli, ringrazio tanto i si, il e i miei compagni, ma con AdL non avevo più rapporto, è stato per lui che ho scelto la Juve, non potevo se con lui un minuto di più”. E’ un Gonzalo Higuain di poche parole ma dalle idee chiare quello che si presenta ai si bianconeri allo : “Capisco la raia dei si, ma ora penso solo alla Juve, voglio vincere il Triplete”.

LA CONFERENZA
Vuoi mandare un messaggio ai tuoi vecchi si?
Sono rimasto in silenzio tanto ma senza duio ho passato tre anni meravigliosi lì, ma adesso ho fatto un’altra scelta e penso solo alla Juventus. Saluto tutti i si del Napoli, capisco che sono arraiati per la mia decisione, ma è una scelta che dovevo fare e sono felice per questo.

Perché hai scelto la Juve?
Perché voglio vincere tutto, ringrazio Marotta e Paratici per avermi voluto qui, non vedo l’ora di iniziare.

Quali sono le tue aspettative?
Tutto il mondo conosce la Juve, è una società abituata a vincere e io sono venuto qui per questo, perché è un abituato a vincere con una grande mentalità e un grande progetto.

Sarri ci è rimasto male, lo chiamerai?
Ho preferito rimanere in silenzio e se in vacanza con la mia famiglia. Mi spiace se Sarri si è arraiato, lo saluto adesso da qua e lo ringrazio perché per me è stato un allenatore molto importante.

Come ti troverai con gli assist di Dani Alves?
Alla Juventus sono tutti fortissimi, i successi non dipendono dai sini e questo alla Juventus lo sanno bene.

Anche AdL ci è rimasto male, vuoi dirgli qualcosa?
No, solamente che ho interrotto il rapporto con lui perchè il suo modo di pensare non era il mio. Posso solo dire che ho fatto questa scelta perché è stato lui a spingermi a farla. Ma ora la mia testa è solo alla Juve, penso solo alla Juventus.

Il ha fatto un da Champions, questo ha influito sulla tua scelta?
Certo. Ho preso questa decisione perché credo che sia la migliore per me. Non è stato facile, ma certo vedere il della Juve e la mentalità di questa squadra mi ha aiutato a decidere.

Hai parlato con Dybala?
Sì, certo, aiamo un ottimo rapporto. Mi ha anche mandato un video di benvenuto, lui è un grande giocatore, sono sicuro che faremo grandi cose insieme per la Juventus.

E’ peggio giocare contro la difesa della Juve due volte in un anno o tutti i giorni in allenamento?
Ovviamente la nostra difesa è fortissima, sono in una squadra di grandi giocatori e penso solo a lavorare al meglio.

Quando è nata la trattativa con la Juve?
Adesso penso solo a fare una grande stagione.

C’è qualche campione del passato bianconero a cui pensi di assomigliare?
Quando ero a Madrid Del Piero era una grande ispirazione per me, vedevo la Juve perché c’era lui.

Che effetto fa essere il giocatore più pagato della A?
Mi fa molto piacere, spero di ripagare la ducia, devo dimostrare che valgo 90 milioni.

I si chiedono il Triplete, è un obiettivo reale?
Noi puntiamo a vincere tutto, ovviamente è un sogno, ma lavoreremo tutto l’anno per questo sogno.

Cosa avree potuto fare AdL per trattenerti?
Niente. L’ho già detto, io ringrazio tanto i si e i miei compagni, sono molto grato a loro, ma a lui no. Con lui non avevo più rapporto, non avevo voglia di se un minuto di più con lui. Ora voglio pensare solo alla Juventus.

Come vivrai la concorrenza con Mandzukic?
Nessun problema, a Madrid c’era Raul e non ho avuto problemi, a Napoli c’erano grandi attaccanti e non ho mai avuto un problema. Anche qui sarà così, lui mi ha accolto benissimo.

Vuoi commene le parole di Totti “nomade per soldi”…
No. Posso solo dire che lui è un grande giocatore.