ULTIM'ORA

Aurelio, bluff e bugie: rescissioni folli, costi in pari!

images

di Paolo Paoletti - A chiuso, De Laurentis si dice soddisfatto. “Siamo la squadra che in prospettiva si è rinforzata di più a livello europeo. Con i ritocchi degli ingaggi è stato un da 140 milioni circa e ci siamo rafforzati a centrocampo e in difesa”

Boom! Il del è stato di 113 milioni in uscita e 98 in entrata.

“Gabbiadini è incedibile, è in sintonia con Sarri”, svela. Altra bugia…perchè l’agente di manolo ha fatto di per piazzarlo altrove?

Bluff sulle cifre. “I cartellini dei nuovi acquisti sono costati circa 130 milioni, che con i ritocchi degli ingaggi dei giocatori già in rosa hanno portato la spesa a circa 140/150 milioni”.
Fa dimostrare la : Milik 32 milioni, Maksimovic 25, Zieliski 15, Rog 15, Diawarà 15, Giaccherini 1,5, Tonelli 9,5. Totale 113.
Quanto agli aumenti, saranno ampiamente pagati dai della Champions, circa 25 milioni cui vanno ri.

Entra nel tecnico: “Ci siamo rafforzati a centrocampo. Siamo la squadra europea che in prospettiva si è rafforzata di più. Sarri dispone di un materiale esplosivo che gli consente di giocare su più fronti e con più moduli. Anche in difesa ci siamo rafforzati. Non ne avevamo bisogno, ma con la Coppa d’Africa abbiamo dovuto rinforzare la retroguardia con Tonelli e Maksimovic, che era un nostro obiettivo da oltre un anno. Puntiamo sempre al top del top e a elementi giovani”.

Altro fumus: a meno che non si vada su giovani come Dybala, costo 40 milioni, è molto dif acquisire giovani già top player. Quanto ai centrocampisti, Sarri è stato chiaro nel dimosttare che è in quel settore che si vincono e si perdono le partite. Errori individuali a parte. Ma il aveva bisogno di giocatori di pari livello o più forti di Hamsik, Alla e Jorginho. Sono arrivati Zielisky, Rog e Diawara: tutti da scoprire sia in Champions sia in un campionato di alto livello.

Eccoci alle dolenti note…”Milik non va paragonato a . Prima il giocava per il Pipita, ora la squadra gioca per la squadra. Uno per tutti e tutti per uno”.
Falso: Milik va assolutamente paragonato a n quando il giocherà alla stessa maniera, che cpome l’anno scorso chiede un nalizzatore implacabile che sappia partecipare alla manovra.

Poi il richiamo alle responsabilità. “Il nostro tecnico è un grande scultore di anime e di corpi, di schemi e di tattiche. Sarri tirerà fuori il meglio del meglio anche da Gabbiadini. Nessuno però si deve adombrare se gioca meno, l’importante è vincere. I giocatori devpno capire che se la squadra si rinforza, è come avere due squadre. E devono giocare i più in forma o più adatti a quell’avversario. La bravura di un calciatore non si misura col minutaggio”.
Giusto. Perchè allora l’anima di Manolo è dilaniata da un anno di panchina e un Europeo perso?

Capitolo Cavani. “Ho letto un sacco di stupidaggini. Ho solo chiamato Blanc per chiedergli se era vero che il Matador voleva andare via da Parigi, ma mi ha risposto che non era così e la questione si è chiusa lì”.
Ma come Edison non era a , alloggiato al Vesuvio che è QG di De Laurentis?

Clausole e contratti. Dopo il caso-, il insiste sulla la strada delle clausole valide solo per l’estero. Opzione inclusa nei contratti di Maksimovic e Rog: per il difensore serbo clausola ssata a 55 milioni, per il centrocampista croato a 60. De Laurentis dice: “Credo che tutti i contratti ormai abbiano clausole rescissorie. Dopo il caso , che ci ha dato molto fastidio, abbiamo deciso di inserire una regola nei contratti per cui non è possibile la in dei nostri giocatori”.

Bravo Aurelio: chi è causa del suo mal pianga se stesso!

Quanto alla Champions, De Laurentiis vola basso: “E’ un girone da non prendere sottogamba. Apparentemente è più semplice di altri, ma sono tutti avversari da non sottovalutare perché nei loro campionati han fatto bene”. Inne ancora sul : “Cominciamo già a lavorare su gennaio laddove dovesse esserci qualche rinforzo”.