ULTIM'ORA

Avanti Monaco-Ateltì, Cholo di rigore!

Atletico Madrid vs Bayer Leverkusen

di Carmen Castiglia - Monaco e Atletico Madrid si qualicano per i di nale della League. I francesi perdono in casa 2 a 0 contro l’, ma passano grazie al 3 a 1 dell’andata. L’Atletico del Cholo Simeone trionfa 1 a 0 nei 90 minuti con la rete di Mario , ma servono i calci di rigore per superare il Bayer Leverkusen. Decisivo sul 3-3 l’errore di Kiessling.

I vincente del Vincente Calderon…
Moyà 6. Esce dopo 23’ per infortunio. A inizio partita è l’Atletico a spingere sull’acceleratore e dalle sue parti non arrivano pericoli. Dal 23’

Oblak 7. Nessun intervento particolarmente impegnativo, rimane sempre concentrato ed è reattivo quando viene chiamato in causa. Nei calci di rigore si oppone bene su Çalhanoğlu.
Juanfran 5,5. Non rischia quasi nulla sulla sua fascia, ma si lascia andare a qualche intervento falloso di troppo. Non riesce mai a spingere, si ita a controllare la sua zona.
Giménez 6,5. Ha appena 20 anni e ha il compito di sostituire Godin, lo fa con grande personalità e autorevolezza. Concede poco e niente a Drmic e poi a Kiessling, dà sicurezza al reparto.
Miranda 6,5. Solita partita di grande attenzione. ita Drmic, lasciandolo giocare sempre spalle alla porta. Guida bene il reparto, manca forse il suo solito ap offensivo sui calci piazzati.

Jesús Gámez 6. Dalla sua parte Bellarabi non crea nessun pericolo, ed è anche merito suo. Prova un paio di sortite, ma una volta in vantaggio preferisce rimanere a presidiare la sua fascia.
Cani 5. Schierato a sorpresa da Simeone, non ripaga la ducia del tecnico. Parte a sinistra, poi si piazza sull’altra fascia ma non cambia il risultato. Tante giocate sbagliate, si nasconde e non riesce mai a dare il suo contributo. Dal 46′ Raul 6 – Entra al posto di un impalpabile Cani e sicuramente fa qualcosa di più. Sono sue tutte le palle alte in area del Bayer, va anche vicino al gol ma Spahic gli tocca all’ultimo la palla e lui non riesce più a prenderla. Impegna Leno nei supplemeni.
Mario 6,5. Grinta, ma non solo. E’ ordinato e pulito in tutte le giocate. Sblocca il risultato con l’aiuto di Toprak e poco dopo si rende ancora pericoloso. Gara di grande solidità.
Koke 5,5. Schierato al centro di nco a non è proprio a suo agio. E’ impreciso e sbaglia qualche passaggio di troppo. In alcune circostanze si dimostra molto frettoloso, volendo servire subito gli attaccanti, ma non riuscendo a raggiungerli.
Arda Turan 7. Offre una palla d’oro a Mandzukic, ma l’attaccante non la sfrutta. E’ sicuramente il più propositivo del centrocampo dei colchoneros. Non fa mancare l’abituale grinta e si fa sentire in fase offensiva anche se non trova il guizzo nale. E’ lui a creare, però, le poche occasioni da rete dell’Atletico, spadroneggia nei supplemeni, nonostante la stanchezza.

Griezmann 6,5. Non si ferma mai, e la sua velocità crea problemi alla retroguardia del Leverkusen. Le sue accelerazioni danno delle strappate alla manovra dell’Atletico.
Mandzukic 6. Ha una buona occasione nel primo tempo, ma non se la sente di usare il sinistro e Wendell lo recupera. Lotta e gioca col sico, si fa male alla caviglia ma resiste in campo. Non incide sotto porta, ma fa un gran lavoro per la squadra. Dall’83′ Torres 6,5 – Simeone aspetta no a quando Mandzukic non ce la fa più per inserirlo. Una volta in campo è fresco e prova a mettere in difcoltà la difesa del Bayer. Freddo dal dischetto.

Allenatore Simeone 6. Tanta grinta e tanto furore, ma poco gioco e poche occasioni da rete per l’Atletico. Continua a caricare i suoi dall’inizio alla ne della partita. Azzarda la mossa Cani, ma torna sui suoi passi inserendo Raul a inizio secondo tempo. Va ai dopo i calci di rigore, la sua squadra ora dovrà fare di più.