ULTIM'ORA

Arbitri, derby, esoneri: l’11 è già decisiva!

Serie A, Torino-Juventus sabato sera (elaborazione)

La settimana da tour de force in serie A, con tre turni compressi in otto giorni, si conclude da domani in un’atmosfera resa incandescente dalla polemica montante sugli arbitri e sulla Var. Scendono subito in campo, in previsione del turno di Champions League, la e l’Inter, reduci da vittorie sofferte, e il Napoli, protagonista a del big match della decima giornata con la rampante squadra di Paulo Fonseca. Tutti gli occhi saranno però puntati sul comportamento dei direttori di gara e sulla gestione del sistema di controllo, come fanno capire anche Maurizio Sarri e Antonio . “La Var? Preferisco quando gli arbitri in campo arbitrano”, dichiara il tecnico bianconero, mentre l’ex ct si dice meno favorevole rispetto ad un tempo, perché “non si capisce il metro di giudizio”. Inevitabile che sia questo il tema del giorno, gol e punti a parte, a un quarto del cammino del .

Intanto, il gioco delle turnazioni tra i schietti, nel turno di domani starà fermo l’arbitro di Napoli-Atalanta di mercoledì, Giacomelli, mentre il responsabile Var della stessa partita, Banti, coprirà lo stesso incarico per la partita Lecce-Sassuolo di domenica, che vedrà in campo come quarto uomo Giua, arbitro di -Genoa dell’altro ieri.

Il designatore ha fermato anche Irrati, arbitro di Udinese- – e il responsabile Var della stessa gara, Mazzoleni -, e afdato all’esperto il match dell’ Opico. Reduce da due pareggi, la squadra di Ancelotti è scivolata al sesto posto e se prenderà meno di tre punti a rischia di far già girare la stagione in negativo.
Al contrario, i giallorossi cercano il tris che, oltre a mettere nei guai una diretta concorrente per la Champions, apriree nuove prospettive per una squadra ancora in emergenza infortuni.

Seconda a scendere in campo domani sarà l’Inter, a Bologna, con che cerca continuità nel gioco, perché i risultati non mancano grazie alla premiata ditta Lukaku-Lautaro. La squadra di al Dall’Ara si fa rispettare ma i nerazzurri vincendo possono puntare al sorpasso sui bianconeri, impegnati in serata nel derby. La non è brillante, si è visto col Genoa, mentre il Toro è in un momento nero – l’ultima vittoria risale a ne settembre – e la stracittadina è refrattaria ad ogni pronostico. La domenica si apre con Atalanta-Cagliari, con la terza forza del che ha il vantaggio del ‘day after’ rispetto alle dirette concorrenti e si chiude con Milan-Lazio, nuovo test per i rossoneri più che conscenti e la squadra del capocannoniere . Esonerato oggi Tudor, l’Udinese farà tappa a Marassi in casa Genoa, match da zona pericolo ma non come il posticipo di lunedì Spal-Sampdoria, che metterà di fronte le ultime due della classe.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply