ULTIM'ORA

Crew Dragon aggancia Iss: prima volta astronauti con capsula privata.

7ab9d2d8f703822d7581653999a0b610

di Italo Lamela - Araccio storico! La capsula Crew Dragon della Spac si è agganciata alla Stazione Spaziale con un leggero anticipo. Come previsto, la manovra è avvenuta in modo automatico. Il veicolo costruito dall’azienda di Elon Musk è stato il primo di un privato a pore degli astronauti a destinazione sulla stazione orbitale.

Al ndo della Crew Dragon c’è Doug Hurley, mentre Bob Behnken ha il ruolo di pilota.

Dopo otto ore di sonno, seguite alla lunga giornata del lancio avvenuto alle 21,22 ne del 30 maggio, i due astronauti sono state risvegliati dal centro di controlla a Terra con la canzone dei Black Saath “Planet Caravan”. Sempre in mattinata i due hanno voluto dare un nome simbolico alla l missione Demo2: l’hanno chiamata Endeavour, in onore di uno degli Space Shuttle e del modulo di ndo dell’Apollo 15.

L’aggancio
L’aggancio è avvenuto alle 16,16, con un anticipo di tre minuti, e è andato come previsto. Sono scattati i 12 ganci che assicurano la capsula alla Stazione Spaziale e poi sono cominciate le operazioni per aprire il portello che separa la Crew Dragon dalla Stazione Spaziale. Ad accogliere Doug Hurley e Bob Behnken i tre uomini dell’equipaggio della Iss: il ndante Chris Cassidy, della Nasa, e i russi Ivan Vagner e Anatoli Ivanishin.

Aperto il portello che col la Crew Dragon al modulo Harmony della Stazione Spaziale e per la prima volta la stazione orbitale ha accolto un equipaggio arrivato con un veicolo costruito da privati. A due ore dall’aggancio con la capsula costruita dalla Spac di Elon Musk, impegnata nella missione Demo 2 per la Nasa, Doug Hurley e Bob Behnken hanno incontrato l’equipaggio della stazione orbitale: il ndante della pedition 63, Chris Cassidy della Nasa, e i russi Ivan Vagner e Anatoli Ivanishin.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply