ULTIM'ORA

Andujar da ufficio indagini, Napoli da Champions…

C_29_articolo_1030612_lstParagrafi_paragrafo_1_upiImgParFull

di Nino Campa - Il è in . Con o senza preliminari si vedrà, anche se è molto difficile che la molli in secondo posto.

Sull’obiettivo raggiunto pesa l’ombra di Andujar, portiere acquistato dal a gennaio, schierato assurdamente titolare da Maran e autore di papere da ufficio inchieste. Notte Sport aveva avvertito il pericolo: il punto non è prendere 4 gol, cosa non accaduta neanche contro la ntus appena qualche giorno fa. La vergogna è come.
Sul primo di Zapata, Andujar non allunga il braccio sul cross di Callejon consentendo al pallone di passare nell’area piccola. Un giochino metterla dentro.

Sul 2-0, Andujar non legge il cross di Insigne per Callejon, unica giocata possibile…esce con un clamoroso ritardo e fa sbattere la palla su Legrottaglie…Callejon la mette dentro a porta vuota.

Completa su Henrique per il 3-0, tiro dalla line di fondo su cui il portiere scaccia le mosche senza neanche alzarsi di 1 centimetro.

venga la procura federale, delle due l’una: o il ha comprato un portiere indecente o è indecente che Andujacr giochi contro la sua nuova squadra.
Il si giocava 30 milioni, quanti ne vale la fase a gironi della . Il Catania l’ultima speranza di salvezza. I si siciliani adesso chiedano e con forza il conto a chi deve pagare! Anche perchè 4 palle gol vere nel primo tempo i rossoblù le hanno create!

Il resto è noia, testa coda senza storia dopo appena 25 minuti.
Questo risultato in virtù del ko della Fiorentina col Milan, staccata ora di 10 punti, chiude l’ultimo dubbio di alta classifica: la serie A non ha più niente da dire per l’Europa che conta, già a 2 mesi dalla fine.

NOTE.
Catania travolto 4-2 al Massimino, tutto nel primo tempo chiuso 0-4: gol di Zapata (16′ e 43′), Callejon (25′) ed Henrique (40′).
I siciliani, sempre più ultimi, accorciano con Monzon (52′) e Gyomber (75′).
La squadra di Maran colleziona la terza sconfitta consecutiva e la quinta nelle ultime sei gare. La salvezza resta a 6 punti, ma è sempre più un’impresa.

.
Callejon 7. Decide la partita, due assist a Zapata e gol dello 0-2. Sale a quota 11 reti.
Zapata 7. Questa è la sua misura, in campionato non aveva mai segnato. Non può essere alternativa a perchè forte con i deboli e debole con i forti.
Reina 5,5. Insicuro. Uscite avventate, non trattiene conclusioni che per lui, non possono essere un problema.

Maran 2. E’ tornato a Catania, Polvirenti poteva farne a meno. Le colpe in questa gara sono tute sue. Non si possono regalare agli avversari portiere e stopper.
Andujar 3. In bilico tra l’incapacità e la malafede.
Legrottaglie 4. Fuori posizione sul primo gol, in ritardo nello 0-2, quando Zapata fa 0-4. Maran lo lascia negli spogliatoi dopo 45 minuti.

TABELLINO. CATANIA- 2-4
Catania (3-5-2): Andujar 5; Gyomber 5,5, Legrottaglie 4 (1′ st Petkovic 6), Bellusci 4; Peruzzi 5,5 (38′ st Fedato sv), Izco 5, Lodi 6, Rinaudo 5 (1′ st Plasil 6), Monzon 6; Keko 6,5, Barrientos 5.
A disp.: Ficara, Alvarez, Capuano, Biraghi, Leto, Boateng. All.: Maran 5

(4-2-3-1): Reina 5,5; Henrique 6,5 (14′ st Albiol 5), Fernandez 6, Britos 6, Reveillere 6; Dzemaili 6, 6,5; Callejon 7,5, Hamsik 6 (21′ st Radosevic 6), Insigne 6; Zapata 7 (34′ st sv).
A disp.: Doblas, Colombo, , Bariti, Pandev. All.: Benitez 6,5

Arbitro: Massa
Marcatori: 16′ e 43′ Zapata (N), 25′ Callejon (N), 40′ Henrique (N), 7′ st Monzon (C), 30′ st Gyomber (C)
Ammoniti: Keko (C)