ULTIM'ORA

In A anche Frosinone: Lotito… tiè!

abbo_lapr15_01frosinone_crotone_01_87620_immagine_obig

di na Collina - Il Frosinone è in ! Come il Carpi…alla faccia di !!!
I ciociari battono 3-1 il Crotone nella Quarantunesima e con una giornata di anticipo, arrivano per la prima volta nella l in . Grande festa al Matusa!

Dietro la squadra di Stellone rallentano Bologna e Vicenza: 1-1 per i felsinei con la Pro Vercelli, stesso risultato per i veneti a Livorno. Avellino sicuro dei playoff, Brescia già retrocesso in .

Dopo la favola Carpi, ecco quella del Frosinone, matricola terribile che grazie alla mano sapiente del tecnico Stellone è riuscita nel doppio salto di categoria, dalla alla . Doveva battere il Crotone per complee la missione e così è stato: la rete di Ciofani, il rigore parato da Zappino e la doppietta di Dionisi spianano la strada ai laziali, inutile il della bandiera nel finale di Gigli.

Dietro continua la bagarre, con Bologna e Vicenza che non convincono ma restano a braccetto al terzo posto. I felsinei si fanno raggiungere 1-1 della Pro Vercelli in dieci, a Buchel risponde Luppi, stesso risultato per i veneti a Livorno, col rigore di Cocco al 93′ che recupera il di Vantaggiato. Proprio gli amaranto si giocheranno l’accesso ai playoff domenica prossima a Pescara, battuto a sorpresa 2-1 a Varese: decide Forte al 94′ dopo le reti di Jakimovski e Memushaj.

Già sicure dei playoff invece, dopo il Perugia nell’anticipo, anche Spezia e Avellino: colpaccio dei liguri che vincono 2-0 a Lanciano grazie a Situm e Giannetti, mentre gli irpini pareggiano 1-1 a Trapani in virtù delle reti di Sbaffo e Caldara. Gli irpini approdano così matematicamete alla post season proprio perché nell’ultima giornata ci sarà lo scontro diretto tra Pescara e Livorno.

Grande bagarre nelle zone basse della classifica: il 2-0 dell’Entella col (Troiano e Mazzarani) condanna il Brescia alla , ma non il Cittadella che resta vivo grazie al clamso 3-2 a Catania (decide un di Stanco al 90′ dopo le reti di Gerardi, Schiavi, Kupisz e Calaiò). Importante della Ternana che col 2-1 di Modena (Fazio e Avenatti ribaltano l’autorete di Maccariello) balza a +2 sui playout, dove restano invece invischiati i canarini.