ULTIM'ORA

Ancelotti torna al 4-3-3 di Sarri: logica autobocciatura.

2340989-48718550-2560-1440

di Paolo Jr Paoletti - C’è un dato che dice tanto: in 16 gare ufficiali, Ancelotti ha schierato 16 formazioni diverse!
Un motivo ci sarà e non è certamente il turno over…
Mai confermata una formazione già utilizzata. E gli infortuni sono un alibi: se si sono fermati in infermeria Manolas, Mario Rui, Ghoulam, Allan e Milik, è chiaro che Ancelotti non aia certezze, nè negli effettivi, tantomeno nel modulo per farli rendere al meglio!

MANOLAS. Meret è il portiere titolare (12 presenze), Ospina pronto a subentrare (4 presenze). Nella prima linea di 4, i preferiti sono Koulibaly e Di Lorenzo, entrambi con 13 presenze dal 1′. L’ , anche a sinistra, dove Mario Rui e Ghoulam sono praticamente defilati o scomparsi.
Nel turnover fanno capolino anche Malcuit (fino alla rottura del crociato), Luperto, Hysaj e Maksimovic, alternativa a Manolas, vero e fermo a 9 presenze.

CENTROCAMPO. Callejon, Zielinski e Fabian Ruiz, non sono in discussione: 13 presenze per l’ Real Madrid, 12 per il polacco, 15 per l’andaluso. Allan è l’unico incontrista, fondamentale ma fermo a 11 partite, causa infortunio e non solo. L’alternativa è Elmas (4 presenze), poco e male utilizzato.

. Ancelotti dopo mille ipotesi sta per tornare al 4-3-3 di Sarri, sonora bocciatura per se stesso e le sue idee di gioco. L’ è pieno di problemi ancora alla ricerca della coppia migliore per il 4-4-2 mai decollato.
, , Lozano, Milik, Llorente, la giostra gira come una trottola, senza quadra.
Docici presenze dal 1′ per , il più affidabile; anche vanta 12 maglie, 9 Lozano, 6 Milik e 2 Llorente.
E nelle ultime ore, il al 4-3-3, si fa largo. Forse anche richiesto da e dai giocatori. torneree in posizione più avanzata, Callejon largo a destra, centravanti. Con Milik o Llorente alternative per le palle alte. e Milik.

Il , per adesso è stato un continuo tourbillon, senza soluzione.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply