ULTIM'ORA

Ancelotti: “Napoli aspetta di vincere, qui per questo!”

4fb71b41-85e9-4510-a3d7-99e5156a4b19

di Nino Campa - Carlo Ancelotti alla vigilia della Lazio… “Molto emozionato per il mio in , aspetta da tanto di vincere e sono qui per questo. Spero che la quadratura ci sia già in questa prima partita, abbiamo lavorato molto sull’equio di squadra. Ho dei dubbi di formazione, significa che ci sono tanti calciatori che meritano di giocare ed è un aspetto positivo. Ho avuto la conferma di quel che pensavo all’inizio, cioè che questo è un gruppo sano e di qualità. ? Gli obiettivi prefissati li abbiamo raggiunti, in linea con le nostre aspettative. Ho chiesto al presidente di non cedere i calciatori più importanti e ha mantenuto la promessa”.

Spiega: “Qualche test è andato bene, qualcuno meno, si prova a cambiare qualcosa e capita… la squadra ha fatto benissimo negli anni scorsi e quando cambi cose fatte bene serve più tempo. Quando le cose vanno male è facile cambiare. Non ho mai parlato di stravolgimenti, ma chi ha visto le nostre partite ha intuito cosa vogliamo fare di diverso. Non so quanto tempo servirà, spero in un match di livello già domani”.

FORMAZIONE. “Non ho problemi a dare la formazione, solo che i giocatori non la sanno. Quindi quando la sapranno domani sera ve la dirò… Dubbi ce ne sono, ma è positivo, molti meritano di giocare. Il sistema non cambierà, ma l’pretazione, se offensiva, super-offensiva eccetera. Nelle ultime gare è mancato un po’ d’equio ed abbiamo lavorato su quello. Domani saremo equilibrati”.

SUD. “Ho scelto per quello. Vivere una tà diversa totalmente, la calma di Parigi, Londra, contro la passione e l’entusiasmo di questa piazza”.

GRUPPO. “Un gruppo di qualità, non top individuale, ma sano e con qualità individuali che si combinano molto bene. Si è parlato tanto di , ma non c’era l’esigenza di stravolgere il gruppo”.

ATTACCO. “Le caratteristiche dell’attaccante centrale, che sia Milik o Mertens, sono identiche. I movimenti per sviluppare gioco sono uguali, pure Milik sa mandare dentro gli altri. Mertens ha più rapidità nella profondità, Milik più gioco aereo e posizione in area”.

OSPINA. “nto che finisce il o che inizia il ? Entrambe, tanto il non finisce mai. Finisce quello estivo ed inizia quello invernale. Non ci serviva un centrale. Ho chiesto ad ADL solo di non vendere i giocatori importanti ed ha mantenuto la promessa, anche con sacrificio da parte del club. Gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti, non do ma credo che il del sia stato in linea con le aspettative. Poi il giudizio lo dà sempre il campo e domani inizia a parlare, ma il giudizio finale non arriva dopo poche partite ma alla fine. Ospina con noi a Roma? Non è ancora ufficiale, aspettiamo e dopo se sarà ufficiale partirà per Roma”

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply