ULTIM'ORA

“Amo il Milan”, l’Ad accetta l’addio soft e vince 1-3.

url-4

di Nina Madonna – Dietrofront sorprendente e deludente come il suo ultimo .

Allegri respira, magro ma prezioso il 3-1 sul Catania. Chi poteva immaginare che il si riducesse a esultare per una vittoria peraltro sudata al ‘Massimino’ in casa dell’ultima in classifica.
De Canio era pure passato in vantaggio con un tiro di Castro deviato da Bonera al 13′, ma già al 19′ Montolivo metteva la prima pezza con un bel piattone al volo. Una punizione rasoterra di e ancora hanno chiuso ad un quarto d’ora dal termine anche perchè i siciliani sono rimasti in 10 dal 65′ per il rosso a Tachtsidis.

I VOTI.
Montolivo 7. Capitano coraggioso, prende la squadra per mano nella difficoltà. Dà il via alla rimonta.
7. Segna per la terza volta di fila e fa 99 con la maglia del . Si rintravede il Ricky d 5 anni fa.
6,5. Sbaglia l’impossibile ma poi segna. Reazione esagerata nel finale.

Andujar 5,5. Ci mette del suo in tutti e 3 i , sempre in ritardo sul suo palo.
Spolli 5. Marcare non è facile, ma mette sempre in difficoltà i compagni.
6. Momento personale difficile facile, si dedica ma a Catania lo ricordavano diverso

TABELLINO. CATANIA- 1-3
Catania (4-3-3): Andujar 5,5; Peruzzi 5,5, Rolin 6, Spolli 5, Biraghi 5,5; Castro 6 (23′ st Guarente 6), Tachtsidis 5, Plasil 6; Monzon 5 (16′ st Keko 5,5); Lopez 6, Barrientos 6 (43′ st Leto sv). A disp.: Frison, Ficara, Legrottaglie, Cabalceta, Alvarez, Capuano, Gyomber, Freire, Petkovic. All.: De Canio 6

(4-3-2-1): Gabriel 6; Poli 6, Silvestre 6, Bonera 5,5, Emanuelson 6; Montolivo 7, De Jong 6,5, Nocerino 5,5; Birsa 5,5 (29′ st El Shaarawy 6), 7; 6,5 (38′ st Matri 6). A disp.: Coppola, , Cristante, Constant, Vergara, Saponara, Niang. All.: Allegri 6,5

Arbitro: Rizzoli
Marcatori: 13′ Castro (C), 19′ Montolivo, 18′ st , 36′ st (M)
Ammoniti: Poli, Silvestre, (M), Plasil, Barrientos (C)
Espulsi: Tachtsidis

Arcore e hanno toccato i fedelissimi di Adriano . L’Ad è stato costretto ad accettare 2 amministratori deti dividendo il lavoro con . “Per me l’accordo è esecutivo da oggi – ha detto al con un avvertimento – Ho tante offerte, ma non vado da nessuna parte. Finirò nel , la mia grande passione. Io sono innamorato del ”.

Un addio soft, come ordinato da Silvio! Con quale contropartita…?