ULTIM'ORA

Allegri s’incazza, poi: ottimi 45′,ora Napoli!

Sampdoria vs Juventus

di Antonella Lamole - La Juventus ha piegato di misura la Samp, 3 punti verso lo .
Allegri imbestialito per il nale al cardiopalmo maschera… “E’ un passo avanti importante. Era fondamentale vincere questa gara perché dopo la sosta c’è il . Abbiamo fatto uno dei primi tempi più belli della stagione, per intensità e occasioni create. Nella ripresa un paio di occasioni evitabili per la Samp. Dovevamo gestire meglio la palla ma ho visto una buonissima condizione sica. Abbiamo fatto anche pochi falli, solo 3, e ogni tanto qualche fallo di contatto serve”.

Higuain ancora a secco: “Ha fatto una buona partita, ha lavorato tantissimo, ha corso molto, non ha segnato ma troverà il nelle pme sde. Ha giocato bene, così come chi è entrato dopo come Lemina e Lichtsteiner: avremo bisogno di tutti i giocatori per questo nale di stagione”.

L’attenzione però è rivolta all’infortunio di Dybala: “Ha sentito indurire dietro la coscia ma non dovrebbe essere niente di preoccupante. Lui è un giocatore che ha caratteristiche uniche tra le linee, Pjaca non ha quel tipo di gioco nelle sue corde. Dobbiamo essere più maliziosi”.

All’orizzonte appare il Barcellona: “Giocare un quarto di nale contro il Barcellona per la Juve deve diventare una normalità, poi si può uscire o passare. Però le altre squadre devono rispettarci e penso che nelle ultime stagioni abbiano iniziato a farlo. L’importante è giocarsela in un certo modo ma prima della Champions avremo sde importanti di campionato e Coppa ”.

? “Con la società sono in ottimi rapporti e le cose vanno bene. Al momento giusto mi chiameranno e ci siederemo intorno al tavolo”.

NOTE. Samp-Juve 0-1. di Cuadrado al 7′. Poi la Juve controlla e gestisce una partita che nisce al 45′. Tre punti d’ in chiave-.
L’infortunio di Dybala al 27′ (problema muscolare da valutare) tiene in apprensione il mondo-Juve per la doppia sda con e Barcellona.

VOTI DECISIVI.
Schick 6,5. Pochi minuti, degni delle belle cose che si dicono di lui.
Muriel 5. Gioca una partita… personale. Nel senso che fa solo di testa sua.
Quagliarella 7. Non smette mai di voler far male. Sopra in acrobazia.

Asamoah 7,5. Due momenti decisivi: assist- a Cuadrado; chiusura al 21′ st su Schick a tu per tu con Buffon.
Pjanic 6,5. Sostanza, ovvero agonismo. La Juve gli ha rivelato questa vocazione.
Cuadrado 7,5. Ha risolto ed ha tenuto in apprensione la difesa doriana per tutta la gara.
Dybala 6,5. no all’infortunio solito gioco a campo.
Higuain 6. Senza lampi, Pipita cerca il senza la scintilla.

TABELLINO. -JUVENTUS 0-1
(4-3-1-2): Puggioni 7; Sala 6, Silvestre 6, Skriniar 5,5, Regini 5; Barreto 6, Torreira 5,5 (18′ st Praet 6), Linetty 6; Fernandes 5 (8′ st Schick 6,5, 30′ st Djuricic 6); Muriel 5, Quagliarella 7.
A disposizione_ Falcone, Pavlovic, Bereszynski, Dodò, Simic, Palombo, Alvarez, Krapikas, Budimir.
Allenatore: Giampaolo 6

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon 6,5; Dani Alves 7, Barzagli 6, Rugani 6,5, Asamoah 7,5; Khedira 6, Pjanic 6,5; Cuadrado 7,5 (28′ st Lemina 6), Dybala 6,5 (27′ Pjaca 6), Mandzukic 6; Higuain 6 (41′ st Lichtsteiner sv).
A disposizione: , Audero, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Marchisio, Rincon, Sturaro, Kean.
Allenatore: Allegri 6,5

Arbitro: Tagliavento
Marcatori: 7′ Cuadrado (J)
Ammoniti: Regini (S), Dani Alves (S)