ULTIM'ORA

Allegri sbotta: chi insegna agli uccelli come si vola?

640x360_C_2_video_661478_videoThumbnail

di Antonella Lamole – Chi può insegnare agli uccelli a volare?
con la metafora vinciana, allontana i denigratori dopo lo stentato 1-2 sul . La è prima con 4 punti di vantaggio sulla Roma e addirittura 9 sul Napoli dopo 12 partite, un quarto di torneo; e non si vedono all’orizzonte avversari che possano insidiarla.
E vero che i problemi sono tanti e strutturali, il faraonico ne ha aggiunti, il centrocampo accusa l’assenza di almeno 2 pedine e la difesa non è più così ermetica. Ma…

“Questa come quella di Capello? La sua la ricordo vagamente, so che vinceva e anche questa sta vincendo”.

Dopo il , Max fa un po’ di cinema. “Ogni anno è sempre più difcile perché gli avversari sono sempre più tosti e dopo 5 Scudetti vinti provano sempre a batterti: la nostra sda di quest’anno è migliorare noi stessi”.

Le insidie sono: un gioco che ancora non c’è (ma ci sono i punti) e la replica a Buffon sugli avversari che si “scansano”.
Poi c’è anche Pjanic che nalmente porta di suo i 2 punti del Bentegodi: “Aiamo rischiato nel nale, soprattutto negli ultimi 30 secondi. Aiamo conquistato un risultato importante, chiudendo un mese al meglio, affrontando squadre importanti. e Mandzukic? Ho chiesto ai due di sacricarsi e l’hanno fatto. Danno ampiezza al campo e fatto bene tecnicamente: sono contento della prestazione. ha giocato molto con la squadra e quando non c’è Dybala lo fa lui perché ha grande tecnica. Ha avuto anche due occasioni importanti, poi alla ne per necessità tattiche volevo togliere una punta e ho tolto lui”.

Solito tormentone: Pjanic meglio a centrocampo che da tresta…
“Giocando da interno è più lucido in avanti, semplice: giocando a tre deve aiue il terzino e magari si trova fuori posizione, riducendogli il campo d’azione è più lucido e pericoloso. Nel è importante giocare bene ma è importante anche correre. Manca qualcosa a centrocampo? Si va sempre alla ricerca di cose che non esistono. Aiamo una rosa di qualità e la squadra ha fatto una buonissima partita, creando molte occasioni. L’infortunio di Barzagli? Gli è uscita la spalla e gliel’hanno rimessa a posto”.

Amen. Se ne riparla dopo le Nazionali.