ULTIM'ORA

Allegri in… confusione: troppi errori, 5 correttivi!

Allegri.Juve.2015.2016.teso.750x450

di Paolo Paoletti - Allegri è in confusione. L’ rivitalizzata da Frank de Boer, nonostante i gufi ‘ani’, prova che non esistono campionati vinti sulla carta: le partite vanno giocate tutte con la stessa intensità.
La nelle 5 gare ufficiali di questa stagione non lo ha fatto mai, tranne mezz’ora contro il Sassuolo. Il pari col Siviglia, quando i si hanno cominciato a mugugnare, e la sconfitta di San Siro imbarazzante perché da un’avversaria in e derisa dagli israeliani dell’Hapoel Beer Sheva, dicono che la super è già sull’orlo della crisi!
Perchè?

1. La si è fatta rimontare dopo il vantaggio di Lichsteiner. Successo veramente di rado. Icardi e Perisic hanno fatto tutto in pochi minuti, nel momento in cui la ha sempre saputo mettere il risultato in cassaforte.
Il pari di Icardi è bravura dell’attaccante arrivato più in alto di Mandzukic e Bonucci. Ma è il terzo consecutivo che la difesa subisce da d’ano. Allegri se ne lamenta ma non trova soluzioni.

2. Asamoah è in caduta: ruolo e atteggiamento sbagliato. Ha passato all’indietro a Candreva e sulla ribattuta di Buffon è stato a guardare Icardi pronto all’assist per Perisic.

3. Il vantaggio (21’) è durato meno di 2 minuti. Mentre in 10, tra 23’ e 33’ si è consumata la sconfitta! L’ ha creduto di poterla ribaltare dopo averla pareggiata mostrando più nervi che gioco, più muscoli che tecnica. La no.

4. Dov’è la cinicità dei forti? Khedira si è mangiato un che fanno anche i ragazzini, Dybala gioca a 30 metri dalla porta, Mandzukic non è un eador e Higauin non può stare in panchina.
Tutti errori riconducibili ad Allegri.

5. De Boer ha azzeccato la formazione dando libertà a Banega. Allegri ha sbagliato turn over e Pjanic non può giocare regista. Le scelte tra Siviglia e sono sbagliate e deve capirlo.
Ripartendo da titolare fisso e Pjanic stabilmente mezz’ala. Ovviamente se entrambi sono in condizione.

6. Al momento la non ha il sostituto di Pogba. Asamoah un esterno è inadatto, ha sempre un tocco in più. Pjanic non è un regista, Khedira è già stanco e non è più portafortuna (stavolta la ha perso anche con lui in campo).
Dopo l’1-1 bisognava passare al 4-4-2, inserendo Cuadrado.

La difesa a 4 è la prima priorità: mossa che Allegri faceva ed ha colpevolmente ignorato.
La deve ripartire da: agonistica, tensione nervosa, difesa e centrocampo a 4, titolare fisso, Dybala punta.

L’annata si gioca a centrocampo: Marchisio è ancora fuori, Khedira non può giocare 3 partite di seguito, Pjanic non trova collocazione tattica.
Da Lemina ad Asamoah, poi e gli infortunati Sturaro e Mandragora, non sono alternative per raggiungere Sesto e semifinale Champions. Buone riserve, stop.
La palla passa ad Allegri, ma sopratutto alla società.