ULTIM'ORA

Allarme anche nello sport: colpi di calore come trauma cranico!

79ead021b31b27058d57159187b302bd

di Italo Lamela - L’allarme è scattato ai Mondiali femminili ed in Coppa d’Africa! I cambiamenti catici incidono anche sul : prestazioni, orari di gioco e anche le abitudini dei si si stanno modicando.

Allarme confermato da un articolo su Scientic American, secondo cui la salute dei giocatori e delle giocatrici è messa a rischio dalle giornate sempre più calde.

“Giocare con il caldo è sempre stato un aspetto del gioco – dice Mary Harvey, executive director del Centre for and Human Rights ed ex portiere della Usa – ma ora le cose sono diverse”.

Alcuni esempi dei problemi suscitati dalle giornate sempre più calde, testimonia l’articolo, sono emersi anche in questo periodo, con le partite dei Mondiali femminili e della Coppa d’Africa condizionate dal grande caldo.

Proprio in Egitto un giocatore della eria è stato ricoverato per una grave disidratazione durante un … “C’è un rischio molto più alto di infortuni ti al caldo durante le gare – spiega Kristina Dahl, ricercatrice della Union of Concerned Scientists – dovuta al fatto che i team hanno un numero itato di sostituzioni. Come avviene anche per i traumi cranici i giocatori cercano di rimanere in campo il più a lungo possibile per il bene del proprio team, mettendo a rischio la salute”.

Il problema si presenterà verosimilmente anche durante gli eventi in programma nei prossimi anni, a partire dai Mondiali 2022 in Qa, che non a caso si terranno a Novembre e Dicembre; e alle Opiadi di Tokyo 2022.

Per i Giochi si sta pensando a soluzioni per proteggere gli atleti, dall’anticipa dell’orario di inizio gare a pavimenti speciali che riflettono la luce solare per aassare la temperatura al suolo durante la maratona.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply