ULTIM'ORA

Albertini, Mondiali e ciao: “il Ct può decidere tutto e decide bene!”

C_4_articolo_2029754_upiFoto1F

di Matteo Talenti - Demetrio Albertini lascia la dopo i . Ad annunciarlo lo stesso vicepresidente federale e responsabile del : “Ho informato : sarò in come capodezione. Poi lascerò ogni incarico. MI sembra giusto dirlo prima”, spiega da , dove si trova per l’addio dell’amico Puyol.

“Sono stati anni di crescita, intensi e ricchi al fianco di , al quale sono to da forte stima. Ma è ora di voltar pagina”, dice Albertini motivando la decisione con impegni personali e professionali.

Albertini è chiaro anche sul codice etico: “Fin dall’inizio della mia de al fianco delle nazionali è una linea guida sui comportamenti dei giocatori, pienamente condiviso dalla squadra e lascia al Ct il potere di scelta indipendentemente dagli altri organi giudicanti”.
Sulle convocazioni di … “Non sono di mia competenza, ma sono pienamente in sintonia con l’allenatore”.

Albertini, 43 anni, è stato nominato vicepresidente federale nel 2007, con la presidenza e riconfermato nell’aprile 2013.
E’ atteso da nuove esperienze professionali.