ULTIM'ORA

Agnelli: stadi subito, Fair Play da ridere.

url-3

di Mary Bridge – Da Londra Andrea Agnelli accusa il italiano, mali e arretratezze del made in Italy anche nel pallone: “La riforma indispensabile che dobbiamo applicare al italiano è il miglioramento degli . La ntus e gli altri club devono essere al centro per crescere. Il nostro ha perso la sua spinta trainante”. Il declino italiano, si riflette anche sulla bocciatura alla candidatura dell’Italia per gli Europei 2016: “L’Italia non è risultata efficace per la Uefa. Perchè se l’Italia si candida a qualcosa, dovrebbe vincere”.

In attesa che la recuperi il gap con Bundesliga, Premier, Liga e anche Ligue1… “bisogna discutere di più su come accrescere i diritti tv piuttosto che sulla ripartizione degli attuali”. Agnelli diffida del fair play finanziario: “Prima voglio conoscere le sanzioni che adotterà la Uefa per i club trasgressori perchè anche una multa di 10 milioni di euro non sarebbe granchè. Ma la non è plausibile. Possibile che la Uefa tenga fuori per un anno da o Europaleague club come ntus, Bayern Monaco, Real Madrid e Manchester United? Nessuno ha fatto i conti con le tv?”.

E’ ovvio che le paytv, in testa, determina la vita del italiano, in parte anche europeo. Da ciò il rilancio dell’idea di un super campionato Uefa, riservato a 20 squadre, senza retrocessioni, sul modello dello americano, riemerge. “Il problema è che la Uefa rifiuta automaticamente il sistema americano. Ma un campionato chiuso tra le 20 squadre migliori d’Europa sarebbe il massimo da un punto di vista economico”, insiste Agnelli.

Purtroppo i soldi fanno gola a tutti. La non è in grado di trattanere neanche Pogba e ciò che non ha detto Agnelli è che si rischia di vedere i migliori giocatori tutti in 3-4 club: , Real, City, Chelsea,
Per questo, il lungimirante Platini, eletto dal povero e possibile candidato a scalzare Blatter alla Fifa, non ne vuol sapere di tradire il risultato di campo per dare vita ad un globe trotter.

si metta l’anima in pace ed anche Andrea Agnelli non faccia rigirare nella tomba l’Avvocato: Gianni non avrebbe mai detto una bestialità simile!